Capo d’Orlando, accolta l’esenzione per il farmaco che permette a Roberta di...

    Capo d’Orlando, accolta l’esenzione per il farmaco che permette a Roberta di alimentarsi

    CAPO D’ORLANDO – Il giudice del lavoro del Tribunale di Patti ha accolto la richiesta di Roberta Iannello, la ventiseienne di Capo d’Orlando affetta da “gastroenterite eosinofila”, che era stata costretta a ricorrere alla magistratura per imporre all’Asl di prescriverle il farmaco costosissimo che le permette di alimentarsi. La vicenda era stata resa nota alla stampa alcune settimane fa.
    Roberta soffre di una rarissima forma di allergia al cibo, una malattia invalidante che la costringe a seguire un regime alimentare molto rigido. L’unico prodotto con il quale può alimentarsi costa circa 3.500 euro al mese, ma l’Asp di Messina le aveva riconosciuto l’esenzione solo per un mese, pur continuando a fornirle il farmaco in attesa del pronunciamento del Tribunale. Ora, il giudice le ha riconosciuto il diritto all’esenzione fino a che la somministrazione si renderà necessaria.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.