Capo d’Orlando: pagamenti ai contrattisti, intervengono i sindacati

    Capo d’Orlando: pagamenti ai contrattisti, intervengono i sindacati

    CAPO D’ORLANDO – Le organizzazioni sindacali della funzione pubblica CGIL, CISL e UIL di Messina, a tutela dei lavoratori hanno messo in mora l’amministrazione comunale di Capo d’Orlando chiedendo il tempestivo pagamento degli stipendi arretrati e la regolarità sugli stipendi correnti per il personale contrattista. Secondo i sindacati, il comune paladino avrebbe incassato 800mila euro dalla Regione a settembre come copertura parziale del costo del personale contrattista in forza all’ente, ma i dipendenti non percepirebbero lo stipendio da 5 mesi, da giugno a ottobre 2015. I sindacati, chiedono dunque “il rispetto di quanto concordato nei precedenti incontri con l’amministrazione comunale (nel mese di giugno alla presenza anche dei capigruppo consiliari) al fine di pianificare e regolarizzare i pagamenti correnti e saldare tutti gli arretrati già maturati, considerando così, in ossequio alla legge ed al CCNL, il pagamento delle retribuzioni di tutti i dipendenti dell’Ente, come la priorità sulle disponibilità di cassa del Comune”.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.