Basket, in C Silver la Costa d’Orlando cerca un comodo tris per...

    Basket, in C Silver la Costa d’Orlando cerca un comodo tris per restare in scia

    Nel settimo turno di andata del campionato di Serie C Silver, la Irritec Costa d’Orlando ospiterà oggi alle 18 al PalaValenti il Basket Giarre. I ragazzi di coach Condello vogliono fare tris contro un team catanese in disarmo poichè reduce 5 ko. “Non sarà una partita facile, – dice coach Condello – perché in questo campionato nessuno ti regala niente. Dobbiamo partire forti e aggressivi sin dal primo minuto. Speriamo che il nostro caloroso pubblico ci dia la spinta giusta per mettere subito l’incontro sui binari a noi più congeniali”. Arbitri del match saranno Marco Perrone e Arturo Tartamella, entrambi di Trapani. Il secondo successo in fila per i biancorossi è giunto al PalaValenti, nel recupero della quinta giornata del campionato di serie C Silver, grazie al ko inflitto al Basket Club Ragusa con il punteggio di 90-57 (22-14, 41-30, 68-45). Un’ottima iniezione di fiducia per i biancorossi che scenderanno nuovamente in campo di fronte ai propri tifosi domani contro Giarre. Coach Condello decide di iniziare la gara con il quintetto che ha vinto l’ultima partita, ovvero Danna, Marinello, Boffelli, Sgrò e Fall. Primo periodo a ritmi blandi, con la Costa che sembra subire la fisicità degli avversari sotto canestro. Dopo 5’ comunque capitan Sgrò porta i suoi sull’11-9, Fall si fa valere sotto le plance, poi ci pensa il solito Marinello a mandare in visibilio il pubblico presente al PalaValenti con una bomba da centrocampo proprio allo scadere del primo periodo, che vale il 22-14 per la Costa d’Orlando. L’inerzia data dal canestro di Marinello però non si traduce in una fuga dei padroni di casa, che al 15’ si vedono raggiunti da Ragusa sul 28 pari. Reazione positiva dei biancorossi con i canestri da fuori di Leonzio e Boffelli che permettono ai locali di andare sul +11 all’intervallo lungo: 41-30. Alla ripresa dei giochi ancora Boffelli, mattatore della partita, con 7 punti in fila prova a scavare il solco decisivo e al 25’ i biancorossi si portano sul 55-36. L’ala argentina non smette di segnare e con un altre due triple e un bel canestro in palleggio, arresto e tiro chiude la pratica già nel terzo periodo: 68-45 per la Irritec Costa d’Orlando. Ultimo quarto di pura accademia per i ragazzi di Condello, che si limitano a controllare il match e portare a casa i due punti in palio. Per la Costa d’Orlando Marinello 19, Danna 6, Boffelli 18, Carpinteri, Leonzio 11, Sgró 13 Giuffrè, Crisà 3, Fall 9 e Cusenza 10, per il Ragusa di coach Di Gregorio Antoci, Spatuzza, Boiardi 6, Licitra 8, Cataldi, Scalone 5, Gebbia 8, Ferlito 2, Mammana 11 e Canzoneri 11. Come detto ora sotto con il Giarre nuovamente sul parquet amico, con palla a due alle 18, per continuare a vincere ed evitare di perdere la scia delle prime della classe. Sull’esito del match difficile ipotizzare un risultato diverso dalla schiacciante vittoria dei padroni di casa considerando che gli etnei finora hanno un solo successo all’attivo.
    Invece lo Sport È Cultura Patti dopo quattro successi consecutivi è costretto ad incassare il primo ko. A Canicattì i bianconeri cedono 89-70 contro la Virtus nel recupero della prima giornata di serie C Silver. Questa vittoria consente al team di coach Beto Manzo di rimanere a punteggio pieno con 10 punti in classifica (ancora con una gara da recuperare) e affiancare Costa D’Orlando e Cocuzza, inserendosi prepotentemente nella lotta al vertice. Per il resto oggi atteso derby Spadafora-Milazzo alle 19 e Cocuzza San Filippo del Mela-Vigor San Cataldo alle 18.30, domani alle 18.30 Sport è Cultura Patti-Fp Sport Messina, e poi Licata-Gravina, Aretusa-Cus Catania, Ragusa-Green Palermo e Canicattì-Cefalù. In classifica guidano il Cefalù (con una gara da recuperare), Canicattì (ancora un match da giocare) ed il Cocuzza a 10, Patti (ora una gara in meno), Costa e Green 8, Licata e Cus 6, Aretusa e Ragusa 4, Fp Sport, Gravina, Spadafora e Giarre 2, Milazzo e Vigor 0.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.