Sant’Agata: l’Inferno Dantesco letto e commentato da Guido Schillaci

    Sant’Agata: l’Inferno Dantesco letto e commentato da Guido Schillaci

    Guido Schillaci

    SANT’AGATA MILITELLO – E’ andato in scena il terzo dei dodici appuntamenti ancora in programma al circolo culturale “Dante Alighieri” di Sant’Agata Militello che offre le proprie rinomate e storiche sale di lettura, all’analisi integrale di tutti i canti dell’Inferno Dantesco contenuto nella celeberrima Divina Commedia. L’evento culturale intitolato, appunto, “Faccia Faccia con Dante” è introdotto e commentato da Guido Schillaci che legge anche i vari passi dei canti. Si tratta di uno straordinario, suggestivo e affascinante viaggio all’interno della cultura, delle arti, delle lettere che contraddistinguono da sempre, nel mondo, lo strabiliante patrimonio artistico italiano. “Un’occasione per gli studenti, per chi ama Dante, per chi desidera riprenderlo e approfondirlo dopo tanti anni e soprattutto per chi ha sete di conoscenza e cultura”, commenta Guido Schillaci, docente di lettere presso l’Istituto tecnico industriale “Torricelli” di Sant’Agata Militello; una vita votata all’insegnamento ma anche un profondo e fine conoscitore di opera, musica lirica e da camera; possiede infatti una collezione di dischi dove sono raccolti alcuni tra i più preziosi e rari vinili mai pubblicati in Italia e nel mondo. La sua analisi dell’opera dantesca, parte dall’inquadramento geografico e politico e discende nella delimitazione dei contorni del contesto storico in cui operava e viveva il Sommo Poeta fiorentino. Un racconto che, prima di passare alla lettura dei canti, è fatto di aneddoti, episodi inediti sulla famiglia del Poeta e sulle sue origini. Un punto di vista informale, non accademico, basato sul dialogo, che si rivolge – ogni giovedì alle 19.00 con ingresso aperto a tutti – a un uditorio che Schillaci auspica possa essere gremito di giovani appassionati. Il ciclo si concluderà il prossimo 17 dicembre.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.