Anci, i problemi dei comuni siciliani all’attenzione dell’assemblea nazionale

    Anci, i problemi dei comuni siciliani all’attenzione dell’assemblea nazionale

    PALERMO – Leoluca Orlando, Sindaco di Palermo e Presidente Anci Sicilia, insieme con Mario Alvano Segretario Generale della stessa Associazione, ha commentato positivamente la relazione del Presidente Piero Fassino all’Assemblea dell’Anci, che ha rilevato la necessità di attenzione per i piccoli Comuni e la esigenza di attenzione per il Mezzogiorno ancora e da anni assente nella agenda del Governo nazionale.
    “L’Ufficio di Presidenza Anci Sicilia prima della apertura della Assemblea Nazionale – ha dichiarato Orlando – ha incontrato il Presidente Piero Fassino al quale abbiamo rappresentato la assenza del Mezzogiorno nella agenda del Governo, all’interno di alcune gravissime criticità che riguardano i Comuni in aree deboli e a ritardo di sviluppo (non soltanto nel Mezzogiorno) nonché piccoli Comuni sotto i 5000 abitanti (che sono la stragrande maggioranza degli 8000 comuni italiani)”.
    “Abbiamo altresì – ha aggiunto Orlando – richiamato la esigenza di attenzione per i sempre più numerosi Comuni italiani in piano di rientro che sono virtuosamente impegnati a evitare il dissesto e che rischiano di precipitare nel dissesto a causa di una normativa finanziaria generale che non tiene in alcun conto la loro specificità e
    complessità di condizione”. “L’indebolimento del sistema dei Comuni – ha concluso Orlando – produce guasti al sistema democratico e priva i cittadini di servizi essenziali”.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.