Chiuso il distributore Esso a Sinagra, il sindaco chiarisce le responsabilità

    Chiuso il distributore Esso a Sinagra, il sindaco chiarisce le responsabilità

    SINAGRA – Con una lettera aperta, il sindaco di Sinagra Enza Maccora interviene sulla chiusura dell’unico distributore di benzina del comune nebroideo, avvenuta lo scorso 30 settembre. “Al solo scopo di evitare inutili quanto sterili polemiche sulla chiusura del locale rifornimento di carburante, fomentate dal relativo gestore – scrive la Maccora nella lettera pubblicata qualche giorno fa – si informano i cittadini sulla realtà dei fatti e circa le iniziative dell’amministrazione comunale nel tentativo di evitare la chiusura o, comunque, di mantenere attivo il più a lungo possibile la stazione di servizio Esso”. Avuta notizia della volontà di cessare l’attività, spiega il primo cittadino, è stato investito il consiglio comunale che, con un’apposita deliberazione, ha richiesto alla Esso srl di mantenere il servizio almeno per ulteriori sei mesi dalla data prevista di cessazione attività. A fronte della mancanza di risposte da parte della società è stato interessato anche il Prefetto di Messina con la lettera del 5 agosto 2015. “Alle iniziative assunte dall’amministrazione comunale per evitare o ritardare la chiusura dell’impianto – scrive ancora il sindaco – ha fatto seguito l’impegno verbale della società ad accordare una proroga al gestore che invece, com’è noto, non è mai stata concessa”. “Per il comportamento palesemente scorretto dell’Esso – continua la Maccora – l’amministrazione con lettera del 2 ottobre ha formalizzato vibrata protesta, biasimandone la scorretteza e l’assoluta mancanza di serietà. Ciò posto – scrive ancora – i cittadini hanno sicuramente compreso chela chiusura del rifornimento Esso non è dipesa certamente dal disinteresse dell’amministrazione comunale ma è verosimilmente conseguente a ragioni di ben altra natura quali strategie aziendali e rapporti economici di gestione”. In conclusione, il sindaco ritiene che “è naturale chiedersi come mai in altri comuni viciniori in posizione geografica, meno felice sotto il profilo dei collegamenti, sono ancora attivi i relativi distributori di carburante mentre a Sinagra, dopo oltre cinquant’anni, è stato chiuso l’unico rifornimento”.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.