San Piero Patti: “degrado strutturale” del ponte Mangano, interdetto al traffico dei...

    San Piero Patti: “degrado strutturale” del ponte Mangano, interdetto al traffico dei mezzi pesanti

    SAN PIERO PATTI – La Città Metropolitana di Messina ha disposto la limitazione al transito per tutti i mezzi di massa superiore a 12 tonnellate sul ponte “Mangano” della S.P. 122 al km.11+700 circa in contrada S. Opolo, ricadente nel Comune di San Piero Patti. Lo prevede l’ordinanza n.65/2015 del dirigente della V Direzione “Servizi Tecnici di Viabilità – II Distretto”, ing. Giuseppe Celi. L’interdizione ha effetto immediato ed è motivata dal degrado strutturale del ponte.

    Disposta anche la proroga dell’ordinanza di chiusura temporanea al transito ai mezzi superiori a 35 quintali del tratto compreso tra il km.9+000 ed il km.10+000 della S.P. 145, ricadente nel Comune di Ficarra. Lo prevede l’ordinanza n.66/2015 del dirigente della V Direzione “Servizi Tecnici di Viabilità – II Distretto” della Città Metropolitana di Messina, ing. Giuseppe Celi. La proroga è motivata dall’esecuzione dei lavori di ristrutturazione del plesso scolastico “Marconi” ha effetto dal 31 ottobre e sarà in vigore fino al 31 dicembre 2015.
    Questi i percorsi alternativi:
    – Brolo-Ponte Naso-Sinagra e viceversa;
    – Brolo-Lacco-Matini-Ficarra (località Gebbia)-Sinagra e viceversa;
    – Brolo-Indali-Sauro-Ficarra (località Gebbia)-Sinagra e viceversa.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.