Referendum sul CSS, San Pier Niceto, Santa Lucia del Mela e Condrò...

    Referendum sul CSS, San Pier Niceto, Santa Lucia del Mela e Condrò ci ripensano

    SANTA LUCIA DEL MELA – «I Consigli Comunali di Condrò, San Pier Niceto e Santa Lucia del Mela, organi democraticamente eletti dal popolo, hanno espresso la netta contrarietà alla realizzazione del termovalorizzatore, in seguito all’indizione dello strumento referendario gli atti deliberati perdono la loro efficacia. Quindi vengono indebolite le azioni politiche dei civici consessi creando un danno alla battaglia portata avanti da Amministrazioni Comunali, Associazioni e liberi cittadini». Con queste considerazioni i comuni di San Pier Niceto, Santa Lucia del Mela e Condrò dicono no al referendum consultivo sull’utilizzo di Css alla centrale Termoelettrica A2a/ Edipower. I rappresentanti, riunitisi questo pomeriggio, hanno trasmesso una nota unitaria in cui spiegano la loro posizione dopo un primo parere positivo sulla proposta di referendum. «Il quesito referendario, proposto e deliberato dal Comune di San Filippo del Mela, a parere delle scriventi Amministrazioni Comunali, è scarno, equivoco e può trarre in inganno la cittadinanza» scrivono le amministrazioni. Che comunque non chiudono la porta: «Per la prima volta 17 civici consessi hanno la stessa visione su una tematica di notevole importanza; questo rappresenta l’inizio di un lungo percorso a tutela dell’intero comprensorio».

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.