Un santagatese nel team di “Mi manda Raitre”

    Un santagatese nel team di “Mi manda Raitre”

    Nella foto, Calogero Catania (a destra) negli studi Rai

    SANT’AGATA MILITELLO – Ha fatto il suo esordio nella nota trasmissione televisiva “Mi Manda Raitre” in qualità di “content manager” – figura dei new media che si occupa di curare i contenuti e gestire i sondaggi scegliendo quali di questi elementi trattare poi in onda – il giovane santagatese Calogero Catania. Ogni giorno, in diretta dalle 10 nelle case di tutti gli italiani. E’ solo la parte finale, in ordine cronologico, di una carriera che già dal 1998 lo vede attivo nel mondo del comunicazione a tutti i livelli. “Ho lasciato Sant’Agata per studiare sociologia a Roma”, racconta Catania che proviene da una famiglia di rinomati pasticceri santagatesi. “Durante la carriera universitaria ho seguito il corso in Sociologia del lavoro Creativo, di Domenico De Masi e da quel momento sono rimasto incantato dalla materia e dal metodo”. Dopo la laurea è diventato assistente della cattedra di Sociologia del Lavoro della facoltà di Scienze della Comunicazione dell’università di Roma e, subito dopo, coordinatore del master in comunicazione e organizzazione. Nel 2007, su proposta di De Masi, Calogero Catania ha assunto la direzione della scuola internazionale di management culturale del Ravello Festival, incarico che ha ricoperto per quattro anni. “Dopo questa esperienza, sono iniziate le prime collaborazione con Rai Educational” aggiunge, “che mi hanno portato a “2next Economia e Futuro” su Rai2, nel team di Annalisa Bruchi, dove mi sono occupato di comunicazione e digitale”. Dopo l’organizzazione della 66esima edizione del prestigioso “Prix Italia”, un’altra importante esperienza, proprio nella sua Sicilia – l’estate scorsa – con un siciliano, Gianni Riotta, che lo ha voluto nella squadra del talk show “Parallelo Italia” che ha decretato il ritorno in video del giornalista. Da li, il sodalizio con uno degli autori dello storico programma di Raitre che lo vuole nel team al fianco della conduttrice Elsa Di Gati. “Nell’imminente futuro”, ci anticipa Calogero Catania, “un programma di Raiuno sulla mafia”, conclude.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.