Messina, emergenza idrica: Torrenova e Sinagra inviano volontari e autobotti

    Messina, emergenza idrica: Torrenova e Sinagra inviano volontari e autobotti

    Immagine di repertorio

    Il comune di Torrenova, come altri, si sta muovendo, come possibile, per ridurre i disagi che hanno colpito Messina e che ancora, seppur parzialmente, persistono causati dalla mancanza di acqua. Infatti, l’amministrazione comunale ha dato prontamente disposizione di inviare la propria autobotte nella città peloritana allo scopo di diminuire il malessere e dare un minimo di sollievo in qualche quartiere della città che sta subendo ancora una situazione alquanto difficile. L’auspicio è che questo stato di emergenza venga ripristinato totalmente quanto prima.
    Anche i volontari del Gruppo di Protezione Civile di Sinagra si sono spostati a Messina sabato scorso per dare man forte nelle operazioni di distribuzione dell’acqua ai quartieri della città con il modulo anticendio in dotazione. Gli interventi si sono protratti, senza interruzione, per l’intera giornata per consentire al maggiorn numero di famiglie la possibilità di rifornirsi.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.