Mistretta si prepara alla nuova edizione del Presepe vivente del 27 e...

    Mistretta si prepara alla nuova edizione del Presepe vivente del 27 e 28 dicembre

    MISTRETTA – Pronta l’edizione 2015 del Presepe Vivente di Mistretta – “viaggiu dulurusu”. L’edizione di quest’anno è dedicata a tutte quelle persone che per un motivo o un’altro hanno vissuto e vivono il “viaggio” fatto da Maria e Giuseppe tra l’indifferenza della gente, nella sofferenza, dedicato a tutti coloro che vivono momenti particolari con l’augurio che possa essere un cammino di speranza, di gioia e serenità.
    La manifestazione si svolgerà il 27-28 Dicembre 2015 in uno dei quartieri più suggestivi della cittadina ricca di storia e di tradizioni popolari. “Il nostro obiettivo, quello di promuovere il territorio – scrivono sulla pagina dell’evento gli organizzatori – dopo anni di sacrifici da parte nostra sta incominciando a dare i frutti sperati anche e grazie soprattutto all’aiuto dei tanti amici di tutta la fascia tirrenica e dell’entroterra a noi vicini,tra cui S. Stefano di Camastra, Tusa, Nicosia (EN) che, da sempre hanno creduto e credono nella nostra iniziativa atta a sensibilizzare al rispetto e alla cura dei monumenti, del centro storico e delle bellezze naturalistiche nonché a rafforzare attraverso la rappresentazione i valori per un vivere in modo pacifico guardando il prossimo con occhio di solidarietà con l’augurio sincero che insieme alla risveglio della coscienza dei nostri amministratori nazionali, regionali e locali si possa superare un momento così particolare e difficile”.
    Nella manifestazione sarà possibile degustare nelle botteghe artigianali allestite per l’occasione i prodotti di eccellenza locali e regionali (fave bollite, uova bollite, ricotta, salumi, formaggi, “vasteddi”, “cudduruni”) il tutto accompagnato da un buon bicchiere di vino e per finire il dolce tipico di Mistretta la “pasta reale” e il panettone Fiasconaro. Tra qualche giorno il programma dettagliato della manifestazione.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.