Rubavano le offerte in chiesa, arrestati padre e figlio a Taormina

    Rubavano le offerte in chiesa, arrestati padre e figlio a Taormina

    TAORMINA – Un’asta metallica lunga 39 centimetri modellata ad arte perché agganciasse la banconota e cartine bioadesive di 5 centimetri per esser certi che il denaro aderisse all’asta e venisse fuori dalla cassette delle offerte senza problemi. Un sistema rudimentale, ma ingegnoso, con il quale padre e figlio hanno razziato le donazioni dei fedeli in almeno due chiese, quelle in cui i due ladri sono stati visti dai poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Taormina.
    Trattasi di Ginevra Maurizio, 41 anni, precedenti specifici ed il figlio Cristian, 18 anni, originari di Mazzarino (CL) e domiciliati a Butera (CL).

    Maurizio Ginevra
    Maurizio Ginevra
    Sull’auto con la quale i due hanno raggiunto Taormina gli agenti hanno trovato una lista dettagliata delle chiese presenti sul territorio, un elenco ragionato dei posti in cui colpire.
    Sequestrata anche una piccola luce a led che i due utilizzavano per scrutare il contenuto delle cassette ed essere certi della somma indicativa da prelevare.
    Padre e figlio sono stati arrestati in flagranza per il reato di furto aggravato con destrezza in concorso. Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria saranno giudicati stamani con rito direttissimo.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.