Anche Tusa attiva la convenzione per i lavori di pubblica utilità (art....

    Anche Tusa attiva la convenzione per i lavori di pubblica utilità (art. 54)

    Il sindaco di Tusa, Angelo Tudisca

    TUSA – Anche il comune di Tusa aderisce, approvandola, alla convenzione per lo svolgimento del lavoro di pubblica utilità (ai sensi dell’art 54 del DL 274/2000 ed art 2 Decreto ministeriale 26/3/2001), secondo cui i Giudici possono applicare su richiesta dell’imputato la pena alternativa consistente nella prestazione di attività non retribuita in favore della collettività da svolgere presso lo stato, le regioni, i comuni o presso enti ed organizzazioni di assistenza sociale o di volontariato.
    Grazie alla stipula di questa convenzione, il comune potrà consentire che 15 condannati alla pena del lavoro di pubblica utilità, prestino la loro attività non retribuita in favore della collettività con mansioni nell’ambito del servizio di sicurezza stradale, del controllo del territorio, del servizio manutentivo e del servizio di assistenza scolastica. La pena del lavoro di pubblica utilità viene comminata in alternativa alla pena detentiva e della pena pecuniaria, per i reati di guida in stato di ebbrezza o sotto effetto di sostanze stupefacenti.

    È stato indicato quale referente per l’amministrazione, il Responsabile dell’area di Vigilanza, Ispettore Stefano Longo, che avrà anche il compito di verificare e relazionare sul lavoro svolto dal condannato.
    Molto soddisfatto il Sindaco, Angelo Tudisca.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.