Volontari di protezione civile santagatesi a Messina per l’emergenza idrica

    Volontari di protezione civile santagatesi a Messina per l’emergenza idrica

    Nella foto al centro, da sinistra: Salvatore Tomasi, Andrea Fazio ed Elisa Meneghini

    SANT’AGATA MILITELLO – Ancora in prima linea, stavolta per l’emergenza idrica di Messina, i volontari dell’Organizzazione Europea di Prevenzione e Protezione Civile – sezione di Sant’Agata Militello – che, allertati dalla sala operativa provinciale, ormai da giorni stanno effettuando il servizio di distribuzione dell’acqua in alcune zone del capoluogo dello Stretto. “Siamo stati immediatamente attivati, come elemento di supporto alla popolazione, dal dipartimento provinciale di Protezione Civile di Messina” racconta Tomasi che, insieme al gruppo di volontari e in caso di emergenza-urgenza, gestisce la sala C.O.M. 16 – Centro Operativo Misto – che, una volta attivata, coordina i C.O.C. dei comuni di Sant’Agata, Acquedolci, Militello Rosmarino, San Fratello, Alcara Li Fusi, San Marco e Torrenova. I volontari santagatesi – organizzati in mini squadre da tre elementi – a bordo di un pick-up, veicolo attrezzato con svariate decine di migliaia di litri di prezioso liquido, provvederanno fino al termine dell’emergenza, alla distribuzione diretta ai cittadini messinesi mediante il riempimento di piccoli serbatoi, cisterne, bidoni o semplici bottiglie. Ha preso parte al servizio anche l’autobotte comunale di Sant’Agata inviata dall’amministrazione. Lo scorso mese di ottobre, alcuni dei ventitré soci volontari dell’organizzazione – attiva a Sant’Agata dal 1996 – guidata dal neo presidente Salvatore Tomasi hanno prestato la loro opera volontaria in aiuto dei cittadini vittime dell’ennesima alluvione che si è registrata in molti comuni della fascia tirrenica e ionica della provincia di Messina e che ha riguardato, in particolare, i territori di Barcellona e Milazzo. La sezione locale dell’Organizzazione Europea di Prevenzione e Protezione Civile, inoltre, fornisce al comune di Sant’Agata un servizio di reperibilità quotidiana che interessa quattro volontari pronti a intervenire e fronteggiare eventuali emergenze.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.