Gioiosa Marea, rinvio a giudizio per gli indagati dell’operazione “Acque pulite III”

    Gioiosa Marea, rinvio a giudizio per gli indagati dell’operazione “Acque pulite III”

    PATTI – Il gip del Tribunale di Patti ha rinviato a giudizio gli indagati nell’ambito dell’operazione “Acque pulite III” che a luglio dello scorso anno ha portato al sequestro dei depuratori di Gioiosa Marea-Zappardino e San Giorgio. Accolta la richiesta del sostituto procuratore della Repubblica di Patti, Rosanna Casabona, a carico del sindaco di Gioiosa Marea, Eduardo Spinella, e dell’ex sindaco, Ignazio Spanò,del responsabile dell’ufficio tecnico comunale Francesco Ballato, e del titolare della ditta di autoespurgo di Capo d’Orlando. L’udienza è stata fissata per il 5 febbraio 2016. I capi d’imputazione contestati vanno dall’imbrattamento di acque marine all’omissione in atti d’ufficio per la procedura di autorizzazione allo scarico, fino allo scarico di reflui con parametri batteriologici superiori fino a 1100 volte superiori ai limiti previsti. Contestato anche lo stoccaggio illecito di rifiuti speciali non pericolosi senza la prescritta autorizzazione per i fanghi da depurazione non smaltiti e depositati dentro l’impianto di depurazione di Zappardino di Gioiosa Marea.
    Per le altre inchieste relative ai depuratori di Patti e Oliveri, nell’ambito del procedimento scaturito dall’operazione “Acque pulite IV”, il Sostituto Procuratore della Repubblica di Patti, Rosanna Casabona, potrebbe a breve formalizzare le richieste di rinvio a giudizio.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.