Nella serie C Silver di basket altro turno comodo per la Costa...

    Nella serie C Silver di basket altro turno comodo per la Costa d’Orlando

    Nella nona giornata di andata del campionato di Serie C Silver, la Irritec Costa d’Orlando ritorna al PalaValenti e ospiterà oggi al PalaValenti, palla a due ore 18.30, la Polisportiva Vigor di Santa Croce Camerina. I ragazzi di coach Condello voglio proseguire nell’ottimo momento di forma, dopo le 4 vittorie consecutive giunte contro F.P. Sport Messina, Basket Club Ragusa, Giarre e Minibasket Milazzo, per la verità avversarie decisamente modeste dove un risultato diverso dal successo sarebbe stato un sonoro fallimento anticipato per i biancorossi. Santa Croce Camerina, invece, arriva al match del PalaValenti con una sola vittoria su 8 incontri disputati, con l’unica vittoria rimediata in trasferta contro il fanalino di coda Milazzo, battuto proprio sette giorni fa dalla formazione di Condello. Insomma due punti sicuri in attesa delle sfide chiave per le prime due posizioni. “Non sarà una partita facile, – dice il playmaker della Costa Andrea Danna – Non li conosco bene, sulla carta sono più deboli di noi però, come successo con Milazzo, dobbiamo cercare di affrontarli con la giusta aggressività, per evitare cali di tensione. Speriamo che il pubblico del PalaValenti sia caloroso come sempre. Contro Milazzo è arrivata una vittoria più difficile del previsto. Alla fine abbiamo vinto di 13 punti, all’inizio pensavamo fosse una partita più semplice da vincere, ma loro ci hanno messo in difficoltà, hanno giocato una bella partita. Noi dobbiamo rammaricarci per non aver condotto la gara al meglio nonostante fossimo in vantaggio di 20 punti nel primo tempo. Siamo entrati nella parte più difficile del girone di andata, almeno per quanto ci riguarda, perché ci scontreremo con ottime squadre come Palermo, Canicattì e Cefalù. Noi comunque cercheremo di affrontare le gare nel miglior modo possibile, sia dal punto di vista tecnico-tattico che fisico”. Arbitri del match saranno Gaspare Roberto Barbera e Paolo la Porta, entrambi di Trapani.
    Sempre oggi l’imbattuta lepre Cefalù non dovrebbe rischiare molto dalle 19 a Spadafora, così come l’altra vice regina (con la Costa) Canicattì che alle 21 riceve l’Aretusa. Domani alle 18.30 lo Sport è Cultura Patti atteso al ritorno al successo sul parquet amico contro la cenerentola Città di Milazzo. Completano la nona giornata Licata-Green Palermo, Fp Sport Messina-Cus Catania e Gravina-Giarre.
    Invece la Nuova Agatirno torna sul parquet dopo la prima vittoria stagionale nella quarta giornata della serie D regionale di basket. Oggi alle 19.30 il quintetto orlandino sarà di scena nella tana della Virtus Trapani, arbitri Calandra e La Barbera di Palermo. In calendario alle 17.30 Cus Palermo-Torrenovese, alle 18 Zenith Messina-Eagles Palermo, domani alle 18 Balestrate-Marsala ed alle 19 Amatori Messina-Orsa Barcellona.
    Inizia, infine, lunedi sera la seconda avventura del Tartarughino nel campionato di Promozione di pallacanestro. I paladini di Enzo Brignone, arrivati ai play-off nell’anno da matricola assoluta, vogliono concedere il bis ma già dall’esordio il cammino si annuncia irto di difficoltà. Alle 21.30 la compagine di Capo d’Orlando debutterà a Milazzo contro Gli Svincolati San Filippo del Mela allenati sempre da Gigi Maganza e dominatori dello scorso torneo pur rinunciando poi al salto di categoria. Arbitri designati Antonino Di Bella di San Filippo del Mela ed il barcellonese Giuseppe Catania. Oggi il girone messinese si inaugura con Il Minibasket Milazzo-Castanea e si chiude mercoledi alle 21.30 al PalaValenti con Maurilio Milone Capo d’Orlando-Progetto Basket Messina.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.