Galati Mamertino, Crocetta ha chiuso il Festival del Giornalismo enogastronomico

    Galati Mamertino, Crocetta ha chiuso il Festival del Giornalismo enogastronomico

    GALATI MAMERTINO – Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ha chiuso la seconda edizione del Festival del Giornalismo enogastronomico che si è svolta venerdì 13 e sabato 14 novembre a Galati Mamertino. Tema portante di quest’anno è stato lo sviluppo del territorio e la funzione dei giornalisti nelle dinamiche di promozione: “land Food e giornalismo 3.0” per ripensare i servizi al territorio, i modelli economici di sviluppo dei Nebrodi, l’informazione del settore. Con il concetto di “land food” (letteralmente cibo della terra) si vuole rappresentare una enogastronomia che riporta tutto al suo concetto originario: il territorio, le sue tradizioni, un’agricoltura sana. Tra gli elementi fondanti di questo concetto che sta prendendo sempre più piede nel nuovo modello economico dei Nebrodi ci sono naturalmente il pane, i derivati del grano, le castagne, le nocciole, il suino nero dei Nebrodi, i formaggi, i funghi, il miele.
    Il Festival, quest’anno, ha avuto anche il riconoscimento dell’Ordine dei giornalisti quale momento di formazione continua per i professionisti dell’informazione.
    Sono state due giornate di dibattiti, presentazioni di libri, incontri con i giornalisti, degustazioni dei prodotti del territorio per riflettere ad ampio raggio sulla filiera enogastronomica, il turismo, la formazione degli imprenditori. Ma soprattutto pensare alla costruzione di nuovi modelli di sviluppo attraverso iniziative come le start up che a Galati presto troveranno casa, grazie all’inaugurazione di un incubatore di imprese per l’agroalimentare. Non sono mancate le degustazioni e i laboratori del gusto.

    Tra gli intervenuti molte figure istituzionali: il presidente del Parco dei Nebrodi Giuseppe Antoci, il sindaco di Galati Mamertino Bruno Natale e il vicepresidente regionale di Unioncamere Vittorio Messina, Antonello Cracolici (neo assessore regionale all’Agricoltura), la deputata regionale Bernadette Grasso. In chiusura è giunto il presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta.
    Tra i relatori del Festival: Nino Amadore (Il Sole 24Ore), Alfredo Pecoraro (Ansa), Marco Romano (Università di Catania), Vincenzo Cordone (esperto di programmazione di Fondi Ue), Elita Schillaci (presidente Sicilian Venture Philantropy Foundation), Fabio Montagnino (Consorzio Arca) Laura Leonardis (consulente Regione siciliana), Carlo Giuffrè (responsabile network internazionale per lo sviluppo di scambi di buone prassi), Maria Carrara (esperta settore sicurezza e formazione), Tindaro Germanelli, Mario Filippello (segretario regionale Cna), Ornella Laneri (Confindustria Alberghi e turismo Sicilia), Antonio Fraschilla (Repubblica), Salvo Toscano (Livesicilia), Ferdinando Calaciura.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.