Messina: un convegno su cibo, territorio, vecchie tradizioni e benessere a tavola

    Messina: un convegno su cibo, territorio, vecchie tradizioni e benessere a tavola

    MESSINA – In collaborazione con l’Assemblea Regionale Siciliana per il terzo anno consecutivo, l’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della Provincia di Messina organizza per venerdì 27 novembre un convegno dal titolo “Cibo & Territorio dalle vecchie tradizioni il benessere a tavola”. Tema dell’incontro, che si terrà nel Salone degli Specchi, nel Palazzo della Provincia regionale, a partire dalle ore 16.00, sarà l’importanza del buon cibo e dei prodotti di qualità provenienti dalle aziende provinciali messinesi.
    Ad aprire i lavori il presidente dell’ARS On. Giovanni Ardizzone, sempre attento alle problematiche del nostro settore. A seguire il dott. Filippo Romano ed il dott. Salvatore Bottari dirigente dell’U.S.A. (Ufficio Servizi Agricoltura) che tirerà le somme sulla vecchia programmazione, giunta quasi al traguardo, e gli effetti sulle nostre aziende provinciali. La conoscenza e l’importanza di una buona alimentazione saranno i temi trattati dal prof. Gioacchino Calapai e dalla dott.ssa Laura Zingale.
    Un’attenzione particolare sarà, invece, posta da Giuseppe Li Rosi a proposito delle caratteristiche di alcune varietà di grani antichi, molto gradite dal consumatore, e del suino nero dei Nebrodi da parte del dott. Amerigo Salerno.
    evento provincia 2

    L’incontro ospiterà anche il neo assessore all’agricoltura, allo sviluppo rurale e alla pesca mediterranea, On. Antonello Cracolici che illustrerà l’ormai imminente nuova programmazione PSR 2014/2020. Il dott. Dario Cartabellotta ci farà, infine, una sintesi dell’esperienza dell’Expo 2015 e del modello da seguire per lo sviluppo dell’economia rurale. Inoltre, l’Ordine avrà l’onore di ospitare per concludere dei lavori, il presidente nazionale e WAA dott. agr. Andrea Sisti.
    Alla conclusione dei lavori, l’incontro cambierà location per proseguire al vicino “Monte di Pietà” dove oltre 50 produttori faranno apprezzare i loro prodotti e vini tutti provenienti rigorosamente dalla provincia di Messina.

    Condividi: