S.Stefano, grande attesa per “SposArt 2015”

    S.Stefano, grande attesa per “SposArt 2015”

    SANTO STEFANO DI CAMASTRA – La città della ceramica diventa anche quella del romanticismo e dell’amore. Almeno per 4 giorni, almeno il tempo di “SposArt 2015”. Dopo l’innegabile successo dello scorso anno, l’evento sposi più affascinate del territorio ritorna dal 19 al 22 novembre. Una vetrina ancora più grande a disposizione dei promessi sposi per scegliere cosa fare nel grande giorno: abiti da sposa, da sposo e da cerimonia, bomboniere, partecipazioni, servizi di catering, book fotografici e filmaking, viaggi di nozze, liste regali, wedding planner e organizzazione, musica ed intrattenimento, decorazioni e servizi floreali, hair style & make up sposa, fedi nuziali, oreficeria e gioielleria, arredamenti e tendaggi dal classico al moderno. SposArt 2015 ha al timone due giovani stefanesi, Alessandra e Giovanni, due associati del Circolo Aspi Chiara Luce di S.Stefano di Camastra, realtà nata nel 2014, vera e propria forza sociale e organizzatrice dell’evento.  “L’amore per il nostro paese è la forza che ci spinge – dichiara Alessandra –  S.Stefano merita di essere palcoscenico di grandi eventi. Imprenditori ed artigiani hanno creduto in noi e ci hanno affidato idealmente il compito di dare visibilità alle loro attività. SposArt – continua Alessandra –  richiama centinaia di coppie che possono esplorare le proposte del settore, ascoltare tutte le novità, ammirare le anteprime e approfittare di sconti e promozioni”. A fare da cornice alla manifestazione spettacoli ed eventi, come sottolinea Giovanni. “Avremo ogni sera qualcosa di speciale, giovedì l’inaugurazione, venerdì musiche d’arpa accompagneranno la presentazione di un abito del 700 realizzato dalla ditta Tappezzerie e Tendaggi Marchese Francesca, sabato esibizione di gruppi musicali ed animazione a cura di “Caffè Express” e domenica – conclude Giovanni – giochi pirotecnici offerti dalla ditta Tumore e sorteggio degli sposi con la possibilità di vincere le fedi offerte da Zaffiro Gioielli”.

    Condividi: