Aree interne Nebrodi escluse dal PO 2014/2020, l’ira del Sindaco di Floresta

    Aree interne Nebrodi escluse dal PO 2014/2020, l’ira del Sindaco di Floresta

    FLORESTA – “Le Aree interne dei Nebrodi che effettivamente rispondono ai requisiti prescritti ai fini della classificazione per l’inserimento nel P.O. 2014/2020 sono rimaste escluse dalle procedure di selezione.” Un epilogo già previsto con largo anticipo dal Sindaco di Floresta Sebastiano Marzullo che già lo scorso ottobre aveva sollevato il problema, con apposita deliberazione del Consiglio Comunale, sollecitando l’intervento di tutti i comuni interessati di modo da riuscire ad evitare la perdita di questa importante opportunità rappresentata dal P.O.2014/2020.
    “Nonostante tutto – scrive il Sindaco Marzullo – le logiche aberranti di una politica che privilegia interessi elettoralistici a scapito delle reali esigenze dei cittadini e del territorio, ha avuto il sopravvento con la conseguente esclusione delle comunità che continueranno a soffrire dei disagi che, secondo i criteri di classificazione, dovevano invece essere il punto di forza per l’inserimento a pieno titolo nelle aree interne. Su tale condizione di oggettiva insensibilità e disinteresse della politica regionale, rappresentata anche attraverso importanti enti territoriali, si infrangono le legittime aspettative di sviluppo tanto auspicate dalle comunità dell’entroterra dei Nebrodi. Blandire a parole lo sviluppo del territorio e poi non dare seguito con azioni concrete ai propositi dichiarati rappresenta – conclude Marzullo – l’ennesima vigliaccata di cui ci si dovrebbe solo vergognare”.

    Condividi: