Naso, affidati i lavori per “La Via dei pellegrini” finanziati con oltre...

    Naso, affidati i lavori per “La Via dei pellegrini” finanziati con oltre 600 mila euro

    NASO – Sono stati affidati alla ditta Fratelli Destro s.r.l. di Tortorici i lavori del progetto “La via dei pellegrini. Interventi per il ripristino dei siti naturalistici e paesaggistici e degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale del patrimonio rurale di Naso”. Il progetto è stato finanziato per un importo di 620.655,98 euro con decreto dell’Assessorato regionale dell’agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea nell’ambito degli interventi di sviluppo rurale ed azioni leader. Le somme a base d’asta per i lavori ammontano a 453.810,97 (di cui 284.687,60 per lavori soggetti a ribasso d’asta; 151.423,50 per manodopera e 17.690,87 euro di oneri per la sicurezza non soggetti a ribasso), mentre 166.845,01 euro sono le somme a disposizione dell’amministrazione.
    Gli interventi riguardano il ripristino degli elementi culturali del paesaggio agrario tradizionale quali edifici isolati (chiese rurali) di interesse storico-architettonico rurale e di elevato pregio, da destinare a pubblica fruizione (con finalità non economiche né di uso abitativo), nonché il ripristino dei manufatti di pregio tipici del
    paesaggio agrario tradizionale, quali gli abbeveratoi, fontane e lavatoio che costituiscono testimonianza del lavoro agricolo e della vita collettiva rurale. Sulle chiese, oltre gli interventi di ripristino, si prevedono anche interventi di recupero, restauro, risanamento conservativo. In particolare si interverrà sulla Fontana di San
    Giuliano; la Fontana Badia; la Fontana Colliri; l’Edicola religiosa; la Chiesa Badia; la Chiesa S.Michele Arcangelo; il Lavatoio Comunale; la Fontana in C.da Feudo.
    La ditta Fratelli Destro, sulle 17 offerte pervenute nell’ambito della procedura negoziata, si è aggiudicata l’appalto con un ribasso del 12.4833%. L’importo netto dell’affidamento ammonta, quindi, a 418.272,56 euro, oltre Iva.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.