Angioplastiche con stent scaduti al Cannizzaro di Catania, 7 avvisi di conclusione...

    Angioplastiche con stent scaduti al Cannizzaro di Catania, 7 avvisi di conclusione indagini

    CATANIA – La Procura della Repubblica sta notificando, nei confronti di sette indagati (tre sanitari e quattro legali rappresentanti di ditte farmaceutiche), un avviso di conclusione delle indagini preliminari per l’impianto di stent scaduti di validità nei confronti di pazienti ricoverati presso l’ospedale Cannizzaro per interventi di angioplastica tra il 2011 ed il 2012.
    Le indagini – svolte dal NAS Carabinieri di Catania – hanno consentito di verificare il sicuro impianto di 16 STENT scaduti di validità (medicati e non) su complessivi 11 pazienti. Tale pratica ha apportato illeciti vantaggi economici alle ditte fornitrici di STENT ed è stato altresì accertato come le ditte abbiano fornito all’azienda ospedaliera materiali con scadenze estremamente ravvicinate alla consegna in violazione dei capitolati sottoscritti con la stessa azienda ospedaliera.
    Sono stati quindi complessivamente contestati: 7 differenti abusi d’ufficio; 7 differenti somministrazioni di medicinali guasti; 10 differenti frodi nelle pubbliche forniture.
    Il Procuratore della Repubblica di Catania, Michelangelo Patanè, nel dare notizia dell’indagine, sottolinea “che l’impianto di STENT scaduti di validità non ha, in concreto, determinato lesioni per la salute dei pazienti e che gli interventi di angioplastica sono stati tutti effettuati in presenza di quadri clinici coerenti con la necessità di procedere all’intervento”.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.