Nuovo pick up di protezione civile per i comuni di Brolo e...

    Nuovo pick up di protezione civile per i comuni di Brolo e Ficarra

    L’Unione dei Comuni “Terra dei Lancia” Brolo-Ficarra ha adesso in dotazione un nuovo automezzo per le attività operative. Si tratta di un pick-up Mitsubishi, un fuoristrada integrato con un modulo antincendio dotato di una pompa a pressione. Il mezzo è stato consegnato ieri mattina al Presidente dell’Unione e Sindaco di Ficarra, Basilio Ridolfo, che ricopre anche il ruolo di responsabile dell’area tecnica del Comune di Brolo.
    Il mezzo è stato concesso in comodato d’uso. L’Unione dei Comuni “Terra dei Lancia” e il Dipartimento di Protezione Civile Regionale hanno sottoscritto una convenzione per l’assegnazione e la gestione del mezzo che verrà utilizzato da personale competente appartenente ad associazioni iscritte al registro regionale delle associazioni di Protezione Civile. “Per l’assegnazione del Pick-up – è stato spiegato – l’Unione dei Comuni “Terra dei Lancia” ha partecipato a un apposito bando regionale risultando in una posizione utile in graduatoria.”

    Particolarmente soddisfatto il Vice Sindaco di Brolo, Gaetano Scaffidi, che ha la delega alla Protezione civile e che ha seguito, insieme al Consigliere comunale Raffaele Addamo Antonella ed ovviamente unitamente agli uffici comunali, tutto l’iter per la partecipazione e la successiva assegnazione e consegna del mezzo. “E’ una grande soddisfazione vedere il lavoro di tanti infaticabili volontari premiato, riconosciuto e concretizzatosi con la consegna del Pick-Up.”
    “Il dipartimento di Protezione Civile Regionale – aggiunge il Vice Sindaco – sta coinvolgendo sempre di più gli enti locali nell’attività di prevenzione, sicurezza e di intervento nel territorio, e gli ultimi tragici e recenti avvenimenti calamitosi nella nostra provincia ci impongono una maggiore attenzione su un tema, quello della sicurezza del territorio e della popolazione, che è di vitale importanza. Questo per noi è un ulteriore tassello che rafforza ancor di più un presidio di Protezione Civile che aspira ad essere sempre più adeguato ed attrezzato ai rischi di fenomeni naturali violenti cui il nostro bellissimo territorio purtroppo è esposto”.

    Condividi: