“Cities for life”, anche Palermo contro la pena di morte

    “Cities for life”, anche Palermo contro la pena di morte

    Foto di Igor Petyx

    PALERMO – Anche quest’anno il Comune di Palermo ha aderito all’iniziativa della Comunità di Sant’Egidio “Cities for Life”, finalizzata a rafforzare i movimenti abolizionisti della pena capitale in tutto il mondo. Per manifestare visibilmente la contrarietà di Palermo alla pena di morte, ieri sera è stato illuminato di rosso il prospetto di Palazzo delle Aquile, in piazza Pretoria, in collaborazione con AMG.
    “Questo – ha detto il sindaco Orlando – a conferma della costante e pluriennale attenzione nel corso dei miei mandati di sindaco e nella mia vita politica, a favore del processo abolizionista sensibilizzando in ogni parte del mondo i miei interlocutori”.
    Il sindaco ha anche ricordato che Palermo “conferisce la propria cittadinanza onoraria ad ogni condannato a morte” e che proprio nella nostra città “ha chiesto di essere sepolto Joseph o’Dell, per la cui causa di profuse anche la Comunità di Sant’Egidio”.
    “Queste battaglie di civiltà e di libertà – continua il sindaco – hanno riscosso la piena condivisione della città a prova ulteriore dello spirito accogliente e includente dei palermitani. La nostra città è storicamente e rimane a tutt’oggi, sede privilegiata del dialogo, della coesistenza e del rispetto della differenza, in un mosaico armonioso e multicolore dove ogni tessera è diversa ed indispensabile. Principi che l’amministrazione comunale ha sancito con la costituzione della Carta di Palermo”.

    Condividi: