Patti, bollette eccedenza, il comune in giudizio davanti al giudice di pace

    Patti, bollette eccedenza, il comune in giudizio davanti al giudice di pace

    Il sindaco di Patti, Mauro Aquino è stato autorizzato a costituirsi nei giudizi promossi davanti alla Commissione Tributaria Provinciale e tra questi Giuseppe Cucinotta che ha contestato le fatture idriche di eccedenza, canone depurazione e acque reflue per gli anni 1999-2000-2001. Il comune aveva dato incarico al dottor, Francesco De Domenico e all’avvocato, Antonia De Domenico. Dopo che la commissione tributaria provinciale di Messina ha dichiarato il difetto di giurisdizione, Cucinotta ha notificato atto di citazione in riassunzione davanti al giudice di pace di Patti. Il comune si costituirà con l’avvocato, Daniela Arlotta. Lo stesso legale rappresenterà ancora il comune di Patti in un altro processo intentato da Maria Teresa La Cava, sempre davanti al giudice di pace di Patti, per il risarcimento dei danni da lesioni personali, riportati il 22 dicembre 2012, a causa di una buca, mentre percorreva a piedi la via Marco Polo.

    Condividi: