Ciclotour nei siti Unesco, Anci Sicilia invita a partecipare tutti comuni dell’isola

    Ciclotour nei siti Unesco, Anci Sicilia invita a partecipare tutti comuni dell’isola

    OLYMPUS DIGITAL CAMERA

    PALERMO – Il Comune di Palermo intende promuovere, nel 2016, una serie di iniziative mirate alla valorizzazione e promozione di un itinerario ciclistico che colleghi i nove monumenti simbolo dell’arte arabo-normanna presenti nella città (Palazzo Reale, Cappella Palatina, le chiese di San Giovanni degli Eremiti, di Santa Maria dell’Ammiraglio-Martorana, di San Cataldo e la cattedrale di Palermo, il palazzo della Zisa, la Cuba e il Ponte dell’ammiraglio) e le cattedrali di Monreale e Cefalù riconosciute dall’Unesco, patrimonio dell’umanità.
    L’iniziativa prevede, infatti, una passeggiata ciclistica che coinvolga non solo i cittadini ma anche tutte le Associazioni e Enti che vorranno offrire il loro spontaneo contributo. Grazie al coinvolgimento dell’ANCI Sicilia saranno invitati a partecipare, con delle proprie rappresentative, oltre ai Comuni di Cefalù e Monreale tutti i Comuni Siciliani. Ogni Comune che aderirà all’iniziativa allestirà una rappresentativa composta, preferibilmente, da atleti normodotati e superabili. Infatti la logistica e il percorso sono stati studiati con attenzione per consentire la piena partecipazione da parte degli atleti superabili. Si può ipotizzare anche di realizzare la pedalata ogni anno in un Comune diverso dando priorità per i primi due anni ai Comuni di Cefalù e Monreale. A tal proposito sarà ideato un simbolo della Manifestazione che avrà anche il valore di testimone dell’iniziativa in quanto verrà passato alla fine della pedalata al Comune che organizzerà l’edizione successiva.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.