Bloccati due bracconieri nel Parco dei Nebrodi

    Bloccati due bracconieri nel Parco dei Nebrodi

    ALCARA LI FUSI – Gli agenti del Corpo Forestale Regione Siciliana in servizio ai Distaccamenti Forestali di Militello Rosmarino e Cesarò, insieme alle Guardie del Parco dei Nebrodi in servizio alla sede di Longi, hanno deferito alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Patti per violazione della legge quadro sulla caccia e della legge sulle aree protette due bracconieri di 47 e 61 anni. I due sono stati sorpresi nell’area del Parco dei Nebrodi, in località “Biviere/Piano Cerasa” del comune di Alcara Li Fusi, zona di riserva integrale “A”, con 2 fucili da caccia e relative munizioni, 3 cani di razza “Setter e Breton” e 2 fuoristrada, mentre erano intenti a praticare la caccia alla beccaccia in zona di divieto venatorio e di interdizione all’introduzione di armi e munizioni. I bracconieri sono stati bloccati a Piano Cerasa e condotti al Distaccamento Forestale di Militello Rosmarino dove si è proceduto al sequestro di 2 fucili da caccia semiautomatici calibro 12, 29 cartucce e 2 beccacce. Inoltre si è proceduto al sequestro di un mezzo fuoristrada in uso ai bracconieri perché privo di assicurazione. Applicate sanzioni amministrative per un importo complessivo di € 2.271. La brillante operazione è frutto di una attenta e prolungata azione di controllo condotta in sinergia tra Corpo Forestale e Parco dei Nebrodi, la cui reciproca collaborazione contribuisce alla sicurezza dell’area anche nelle zone più marginali, ma di alto valore ambientale e naturalistico.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.