Barcellona, due denunce per ricettazione

    Barcellona, due denunce per ricettazione

    BARCELLONA POZZO DI GOTTO – I poliziotti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Barcellona Pozzo di Gotto hanno denunciato ieri due persone, già note alle forze dell’ordine per reati come rapina, furto, porto e detenzione illegale di armi, reati in materia di sostanze stupefacenti nonché ricettazione, perché sorpresi con un carico di merce di dubbia provenienza. Gli agenti li hanno sorpresi, alle 15.00, mentre scaricavano da un autocarro saponi, detersivi, merce di ogni genere per l’igiene personale e la pulizia della casa riposta in scatoloni. Alle domande degli agenti su quale fosse la provenienza della merce, i due non hanno saputo dare alcuna valida giustificazione. E’ scattata così la denuncia per ricettazione a piede libero per entrambi. Uno dei due è stato altresì denunciato per aver violato gli obblighi della sorveglianza speciale a cui è al momento sottoposto.
    Il mezzo e la merce sono stati posti sotto sequestro. Sono tuttora in corso accertamenti per risalire alla reale provenienza della merce e al suo legittimo proprietario.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.