Un click per sostenere il “Dopo di noi” dell’Anffas di Patti

    Un click per sostenere il “Dopo di noi” dell’Anffas di Patti

    PATTI – C’è tempo fino al 18 gennaio per sostenere la Fondazione Villaggio della Speranza dell’Affas di Patti per la realizzazione del Centro “Il Dopo di Noi” che accoglierà persone con disabilità orfane e genitori anziani con figli con disabilità.
    Per aderire, con tre semplici click, all’iniziativa “ilMioDono”, la rete della solidarietà di Unicredit, basta entrare sul profilo dell’organizzazione sul sito Unicredit (qui) e aiutare concretamente i ragazzi dell’Anffas Onlus di Patti a ricevere una parte della donazione di 200.000 € offerta da UniCredit alla fondazione ilMioDono. Sostenere l’iniziativa “Il mio Dono”è semplice e non costa nulla (solo pochi minuti).
    Il Villaggio è pensato per sostenere le persone con disabilità nelle varie fasi della vita, ponendo attenzione sulle esigenze diversificate dalla nascita alla vecchiaia, promuovendo l’accoglienza e la valorizzazione della persona con disabilità nella propria comunità di appartenenza, in quanto risorsa preziosa al fine di promuovere una cultura che si fondi sull’amore, sul rispetto e sull’integrazione delle potenzialità di ciascuno. Alla base di tale progetto vi è la sofferenza dei familiari per le difficoltà che incontrano quotidianamente nel vedere realizzata l’inclusione dei propri cari nella società.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.