Milazzo, i ciclisti protestano contro la nuova viabilità della Marina Garibaldi

    Milazzo, i ciclisti protestano contro la nuova viabilità della Marina Garibaldi

    MILAZZO – Nella Città del Capo la nuova viabilità pensata dall’amministrazione non è piaciuta molto ai milazzesi. Vedere la Marina Garibaldi trasformata in un enorme parcheggio che ne svilisce la bellezza con il trasferimento degli stalli al centro della corsia e la creazione di un primo modulo della pista ciclabile non è piaciuto nemmeno agli amanti della due ruote.
    Pertanto, domani, domenica 13 dicembre, molti ciclisti abituali si sono dati appuntamento di fronte alla Chiesa di San Giacomo a bordo della propria bici per «per dare un segnale di dissenso pacifico a quello sfregio al buon gusto ed al buonsenso che sono i nuovi stalli posti al centro di una delle strade più belle di questa cittadina».
    A partecipare anche l’ex assessore Maurizio Capone, portavoce dell’associazione di commercianti “ViviAmo Milazzo”. «Lo stravolgimento della Marina Garibaldi con un ammasso di auto parcheggiate è quanto di più mortificante si potesse perpetrare nei confronti della stessa storia e la cultura che ha rappresentato e rappresenta per la Città – scrive Capone – Per favore prendete atto del madornale errore e ridatele la dignità che le avete tolto».

    Condividi: