Basket, dalla A2 alla serie D il menu domenicale delle messinesi

    Basket, dalla A2 alla serie D il menu domenicale delle messinesi

    La vittoria interna di domenica scorsa contro Latina ha rilanciato ambizioni e morale de La Briosa Barcellona, consapevole di dover conquistare altri punti preziosi per abbandonare le sabbie mobili del fondo classifica di A2. La prossima trasferta non è delle più semplici perché i ragazzi di coach Maurizio Bartocci (la cui panchina è tornata solida scacciando per il momento i fantasmi dell’ex Giancarlo Sacco e di Francesco Ponticiello) renderanno visita ad una squadra solida e ben quadrata come Casale Monferrato. Per i giallorossi un banco di prova impegnativo, ma tante speranze di poter conquistare la posta in palio: “Sono molto contento della vittoria che abbiamo ottenuto in casa contro Latina anche perché i ragazzi se la meritavano per quanto si allenano settimanalmente e per i sacrifici che fanno – ha affermato il GM Vincenzo Catanesi– Spero che a Casale Monferrato riusciamo a fare la stessa partita a livello di intensità e voglia, così come contro Latina e Rieti e tornare a casa con una vittoria. Temo il collettivo di Casale Monferrato, Ramondino poi è un ottimo allenatore. Però, giocando con intensità e voglia appunto, possiamo ottenere qualsiasi risultato. Abbiamo giocato un’amichevole con Capo d’Orlando per provare i nostri giochi in vista della partita di domenica, ricevendo ottimi segnali”. “Casale Monferrato tende ad abbassare i ritmi e giocare tutti i 24 secondi, eseguendo bene gli schemi- ha dichiarato invece il lungo Dario Cefarelli– Si conoscono benissimo tra di loro, quasi a memoria, dal momento che Martinoni, Blizzard e Tommasini giocano da molto tempo insieme. Sono una squadra molto difficile da affrontare. Stiamo preparando la partita soprattutto tatticamente bene in difesa. Andiamo lì e cerchiamo di fare bene per prenderci i due punti. Siamo ancora arrabbiati per quelli persi a Rieti e abbiamo voglia di rifarci. Il coach ha voluto fare quest’amichevole soprattutto per preparare alcune difese, specialmente in uscita dai blocchi e per provare alcuni schemi nostri”.
    Nella penultima giornata di andata del campionato di Serie C Silver, vittoria per 78-71 del Cocuzza San Filippo del Mela in casa contro la Virtus Canicattì, al terzo stop in 6 giorni. La Irritec Costa d’Orlando ospiterà alle 18.30 al PalaValenti la Piero Leprogroup Spadafora. I ragazzi di coach Condello sono reduci dalla sconfitta casalinga di martedì contro lo Sport è Cultura Patti, dopo una brillante cavalcata di otto vittorie consecutive. I biancorossi, secondi a pari merito con la stessa Patti, vogliono ripartire con il piede giusto e per farlo dovranno necessariamente battere Spadafora. Gli ospiti, allenati da Luigi Maganza, si trovano al decimo posto in classifica con 10 punti, frutto di 5 vittorie e 8 sconfitte, ma vengono da una buona prestazione nel derby contro il Peppino Cocuzza di San Filippo, superato per 73-52. Arbitri del match saranno Massimiliano Lucifero di Milazzo e Sara Sciliberto di Messina.
    Ecco il resto del programma odierno:
    MINIBASKET MILAZZO – ZANNELLA BASKET 18:30
    POL. VIGOR S.CROCE – BASKET GIARRE 18:30
    F.P. SPORT MESSINA – STUD. LICATA 18:30
    GREEN BASKET – CUS CATANIA 18:30
    SPORT E’ CULTURA PATTI – SPORT CLUB GRAVINA 18:30
    Classifica: Zannella 26, Costa D’Orlando 22, Patti 22, Canicatti 20, Green Basket 18, Aretusa e Peppino Cocuzza 16, Stud. Licata 14, Cus Catania 12, N. Avvenire Spadafora 10, Fp Sport Messina 10, Ragusa 8, Gravina 8, Giarre 6, Vigor S.Croce 2, Milazzo 0.
    In serie D al PalaMediPower di Marsala arriva la Nuova Agatirno, squadra satellite dell’Orlandina, con palla a due alle ore 18.00, arbitri Russo di Erice e Calandra di Palermo.
    In contemporanea la Torrenovese rilanciata dal nuovo coach Massimiliano Fiasconaro ospiterà l’Orsa Barcellona. In anticipo successo esterno del Birrificio Messina a Palermo (84-76) ed interno del Gruppo Zenith Messina al cospetto della Virtus Trapani (74-55).

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.