Piano di miglioramento servizi della Polizia Municipale: ecco i comuni finanziati

    Piano di miglioramento servizi della Polizia Municipale: ecco i comuni finanziati

    REDAZIONE – E’ stato erogato – per l’anno 2013 – il finanziamento regionale per il piano di miglioramento dei servizi della Polizia Municipale; non tutti i comuni della provincia di Messina, però, sono rientrati nella graduatoria degli ammessi a godere delle somme. Sono infatti oltre sessanta (su centootto totali), gli enti locali che sono rimasti “a secco”. Sulla vicenda è intervenuta la Cisl Funzione Pubblica attraverso il segretario provinciale Calogero Emanuele e il coordinatore Polizia Municipale della Cisl Fp Piero Allegra. “È necessario – si legge in una nota – un intervento tempestivo presso l’Assessorato alle Autonomie locali ma prima di tutto capire se da parte degli uffici comunali vi siano state delle inadempienze”. Inoltre, come sottolineano i sindacati, dal 2014 il costo dei servizi di polizia municipale è interamente a carico dei singoli Comuni. “Il rischio” proseguono Emanuele e Allegra, “è di vedere compromessi servizi di Ordine pubblico, sicurezza e controllo del territorio che oggi, più di prima, sono strategici e fondamentali nel contesto della Sicurezza Nazionale”. La Cisl Fp, chiede che l’Assessorato Regionale reinserisca nel documento di finanziamento dell’indennità del 2013, tutti i comuni mancanti (compreso Messina) e di prevedere per l’esercizio 2015 somme più congrue di quelle finanziate nel 2014.
    Tra i comuni della provincia di Messina che hanno ricevuto il finanziamento per il piano di miglioramento dei servizi della Polizia Municipale per l’anno 2013, c’è Barcellona Pozzo di Gotto con 63mila euro, Milazzo 49mila euro, Sant’Agata Militello 33mila euro, Capo d’Orlando 29mila e San Fratello con 11mila. Sono rimasti esclusi dai finanziamenti importanti centri quali Messina, Patti, Gioiosa Marea, Brolo, Santo Stefano di Camastra, Lipari.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.