Pallamano, in serie B la pazza Esperia ferma la lepre etnea

    Pallamano, in serie B la pazza Esperia ferma la lepre etnea

    Gara ad alta tensione al PalaValenti nella serie B maschile di pallamano. I rosanero impattano per la terza volta consecutiva tra le mura amiche ( se non è record poco ci manca…) stoppando la capolista Aetna Mascalucia sul 37 a 37. In campo i due migliori attacchi del torneo (260 gli etnei, 257 i rosanero) e lo spettacolo non è certo mancato. I paladini partono a spron battuto in un match che la coppia Chiarello-La Neve ha diretto bene attenti a vigilare che non si superi la soglia di sicurezza. Ma il +6 degli ospiti sembra lo strappo decisivo in una gara estremamente equilibrata. Probabilmente gli etnei fanno l’errore di considerare la contesa chiusa o quanto meno facilmente controllabile. Non la pensano così i rosanero che non mollano di un centimetro. Torre ( 2) e Ipsaro piazzano un 3-0 che riporta i rosanero sul -4 ( 29 a 33 al 52’ e 30’’). Squillaci tenta di dare la scossa ai suoi compagni ma la risposta di Torre e Mazzù ( 31 a 34) riscaldano un Palavalenti che comincia a credere alla rimonta. Ancora Spina , autentica spina nel fianco dei paladini ( per lui alla fine 12 centri e top scorer del match).Ancora uno scatenato Mazzù e poi Celano per il 32 a 36 quando mancano 240 secondi alla fine. Gli etnei tentano di amministrare il vantaggio la i paladini serrano le fila in difesa e dove non arriva la difesa ci pensa De Angelis ad opporsi con ottimi interventi. Palmeri finalmente lascia in pace i pali ( ne aveva preso un paio anche nella ripresa) e comincia a trovare la via della rete. Ne fa due nel giro di 40’’ riportando i suoi a -2 ( 34 a 36 quando mancano 2 minuti e 50 secondi. Palla pesantissima in attacco per gli ospiti ed il solito Spina si prende la responsabilità del tiro e segna su rigore ( 34 a 37 al 57’ e 38’’). Attacco veloce paladino e risposta di Ipsaro ( 35 a 37 al 57’ e 42’’), paladini che difendono in maniera aggressiva e compatta e pallone che una volta recuperato viene finalizzato ancora da Palmeri (nel finale di match assolutamente letale…) per il 36 a 37 a sessanta secondi dalla fine. L’ultimo giro di lancette non è certo per deboli di cuore rosanero pronti a spezzare il gioco degli ospiti, sul terzo assalto gli etnei trovano il tiro ma De Angelis piazza il paratone. Lesto il capovolgimento di fronte con Mazzù che involatosi in contropiede viene letteralmente abbattuto da dietro da Torrisi mentre si accinge a saltare . Senza tentennamenti la decisione arbitrale con rosso per Torrisi e sette metri per i padroni di casa. S’incarica della trasformazione Vincenzo Ioppolo che a dieci secondi dalla sirena trasforma con freddezza. L’ultimo attacco e dell’Aetna ma i rosanero non gli fanno trovare sbocchi e si finisce con un tiro franco dai nove a tempo scaduto. Tanta tensione nella preparazione ma il tiro di Spina si spegne tra le braccia di Mazzù. Finisce così 37-37, una gara che l’Aetna ha buttato via nel finale ma che i rosanero hanno meritato di pareggiare. Gli etnei con questo pareggio si fanno acciuffare in vetta dal Reusia, ma gli etnei escono dal Valenti con la consapevolezza di poter dire la propria da qui alla fine del torneo. Di contro i rosanero riscattano l’opaca prestazione di Siracusa anche se il pareggio non smuove la classifica che rimane comunque asfittica. Per i paladini parla il “Barone rosanero ” Maurizio Ipsaro, al rientro dopo una lunga sosta:- “ Gara difficile, ma entusiasmante . Loro bravi a sfruttare i nostri passaggi a vuoto nella prima frazione. Noi ancor più bravi a non mollare e a crederci sempre.” Adesso i paladini chiuderanno il 2015 in trasferta a Catania contro la Risurrezione in una gara molto ostica che potrebbe raddrizzare o compromettere definitivamente le chances dei rosanero di puntare in alto. Appuntamento quindi a Domenica 20 al PalaLibrino alle ore 18,00.
    CAMPIONATO NAZIONALE DI PALLAMANO MASCHILE
    Serie B MASCHILE STAGIONE 2015-2016
    RISULTATI
    8^ Andata di Ritorno del 12/13 Dicembre 2015
    Gara INCONTRO
    1298 PALERMO HANDBALL – AGRIBLU’ SCICLI 26 – 19
    1299 ESPERIA ORLANDINA – AETNA MASCALUCIA 37 – 37
    1300 GIOVANNI PAOLO II – ALBATRO SIRACUSA 27 – 34
    1301 MESSINA – CLUB MASCALUCIA 26 – 23
    1302 CRAZY REUSIA – GIRGENTI 24 – 22
    1303 RISURREZIONE CT – VILLAUREA PALERMO 22 – 14
    Punti Gio V N P G.F. G.S. Dif. R
    01 AETNA MASCALUCIA 19 08 06 01 01 260 201 +59
    02 REUSIA RAGUSA 19 08 06 01 01 182 147 +35
    03 HANDBALL MESSINA 18 08 06 00 02 196 178 +18
    04 AGRI BLU SCICLI 16 08 05 01 02 178 174 +04
    05 CLUB MASCALUCIA 15 08 05 00 03 206 193 +13
    06 PALERMO HANDBALL 13 08 04 01 03 190 177 +13
    07 GIRGENTI 10 08 03 01 04 159 151 +08
    08 ESPERIA ORLANDINA 09 08 02 03 03 257 259 -02
    09 ALBATRO SIRACUSA 09 08 03 00 05 224 248 -24
    10 S.CATALDO 06 08 01 00 07 164 202 -38
    11 PGS RISURCATANIA 06 08 02 00 06 175 198 -23
    12 VILLAUREA PALERMO 00 08 00 00 08 167 229 -62

    PROSSIMO TURNO
    9^ Andata di Ritorno del 19/20 Dicembre 2015
    Gara INCONTRO
    1304 GIRGENTI – PALERMO HANDBALL 18,00
    1305 VILLAUREA PALERMO – MESSINA 21,00
    1306 AGRIBLU’ SCICLI – H.C. MASCALUCIA 19,00
    1307 RISURREZIONE CT – ESPERIA ORLANDINA 18,30
    1308 AETNA MASCALUCIA–GIOVANNI PAOLO II 18,00
    1309 ALBATRO SR – CRAZY REUSIA 11,30

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.