Processo per le estorsioni al porto di Milazzo; tutto da rifare

    Processo per le estorsioni al porto di Milazzo; tutto da rifare

    Una veduta del porto di Milazzo

    BARCELLONA – Ancora tutta da definire la vicenda giudiziaria che vede imputato l’imprenditore edile Sebastiano Puliafito, originario di Barcellona ma residente a Milazzo ed un ex consigliere comunale di Milazzo, Stefano Ruvolo, accusati di estorsione in corso nei confronti dell’imprenditore di Milazzo, Giuseppe Di Maio. I fatti risalgono al 2000. La Corte di Cassazione ha infatti disposto l’annullamento con rinvio degli atti alla Corte d’Appello di Reggio Calabria, rispetto alla sentenza di condanna che era stata pronunciata in secondo grado dai giudici di Messina, con pene di 5 anni per Ruvolo e di 7 per Puliafito. Secondo la Procura di Barcellona, gli imputati, insieme al barcellonese Carmelo Tindaro Scordino, dovevano rispondere di estorsione e di violenza privata con l’aggravante del metodo mafioso, nei confronti di imprese impegnate tra il gennaio e il febbraio del 2000 nei lavori per il completamento dell’area portuale di Milazzo. Il processo di primo grado si era concluso davanti ai giudici di Barcellona con un’assoluzione per tre imputati, ma la Procura presentò ricorso in appello solo per Ruvolo e Puliafito, che vennero condannati dai giudici messinesi. Gli avvocati difensori hanno quindi chiesto l’intervento della Suprema Corte, che ha disposto adesso un nuovo processo davanti alla Corte d’Appello di Reggio Calabria.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.