“Le due Gioiose e Filicudi”, conferenza a Gioiosa Marea su migrazione e...

    “Le due Gioiose e Filicudi”, conferenza a Gioiosa Marea su migrazione e turismo

    GIOIOSA MAREA – Il Circolo Roma di Gioiosa Marea organizza la conferenza ‘Le due Gioiose e Filicudi: dalla migrazione settecentesca all’odierna vocazione turistica’. L’incontro si terrà domenica 27 dicembre alle ore 17:45
    nel Salone del Circolo Roma, a Gioiosa Marea. Relazioneranno: il professore Marcello Mollica, antropologo e docente all’Università di Pisa, con un intervento dal titolo “Verso quell’Isola pittata sul mare a ponente delle mammelle di Salina. Tracce genealogiche nell’esodo di Gioiosa Guardia nella prima metà del XVIII secolo”; e ancora, la professoressa Lara Semboloni, dell’Università di Siena, con l’intervento “Per un pugno di ceci. Le Isole Lipari: l’esemplar caso del conflitto tra l’autorità del Monarca Spagnolo e l’autorità del Papa nella prima metà del XVIII secolo”; con la relazione su “Cronistoria della vocazione turistica oltre il Mare del Golfo di Gioiosa Marea: dall’idea di Enrico Keppel al primo viaggio della motonave Calavà ad oggi” interverrà Tamara Agnello, direttrice dell’Hotel Phenicusa di Filicudi. La conferenza vedrà la straordinaria partecipazione in video-conferenza di Enrico Keppel, ideatore del complesso turistico dell’Hotel Phenicusa a Filicudi e del villaggio Capo Calavà a Gioiosa Marea.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.