Tagli ai trasferimenti, incontro con i sindaci del messinese: “Piccoli comuni a...

    Tagli ai trasferimenti, incontro con i sindaci del messinese: “Piccoli comuni a rischio default”

    SINAGRA – Incontro ieri in Commissione bilancio all’Ars tra i sindaci della provincia di Messina e gli assessori regionali alle autonomie locali e al bilancio, nonché del presidente della Commissione Vincenzo Vinciullo. Durante l’audizione, richiesta da una nutrita rappresentanza di sindaci delle province di Messina ed Enna, i primi cittaidni hanno manifestato l’oggettiva situazione di collasso finanziario dei rispettivi Comuni illustrando, atti alla mano, i dati attestanti la progressiva riduzione dei trasferimenti che la Regione ha operato nell’ultimo quadriennio, fino a giungere alla diminuzione del fondo perequativo nella misura del 12% per l’anno in corso, rispetto al 2014.
    “L’assoluta insufficienza delle quote assegnate, che per la prima volta sono comprensive delle somme per il trasporto scolastico extraurbano, non consentono più di gestire i comuni che vedono precluso anche il ricorso all’istituto dell’anticipazione di cassa, in quanto le banche che svolgono il servizio di tesoreria, nutrono diffidenza sulla reale solvibilità degli Enti a causa dei ritardi strutturali con cui la Regione effettua i relativi trasferimenti” spiega il sindaco di Sinagra, Enza Maccora. “La gravità della situazione e le pressanti richieste dei sindaci che hanno concrete difficoltà anche a pagare gli stipendi al personale dipendente – continua la Maccora – , ha indotto i rappresentanti del Governo regionale presenti a indire, a breve, un tavolo tecnico al quale parteciperanno anche funzionari degli assessorati coinvolti per consentire, già dal prossimo mese di gennaio, l’erogazione delle risorse indispensabili per la sopravvivenza dei piccoli Comuni, più penalizzati dai tagli della Regione e, quindi, maggiormente esposti al rischio default”.
    I sindaci che hanno avviato l’iniziativa sono pronti a continuare la battaglia ad oltranza portando al programmato prossimo incontro tutti i dati contabili per dare contezza analitica della gravità della situazione, “non più rimediabile solo con la pur meritoria azione di contenimento della spesa, da tempo responsabilmente attuata” conclude il sindaco sinagrese.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.