Milazzo: sport e integrazione sociale, intesa Comune-società di basket

    Milazzo: sport e integrazione sociale, intesa Comune-società di basket

    MILAZZO – Assicurare la possibilità di fare sport anche a coloro che appartengono a famiglie che non hanno le risorse economiche per dare questa chance ai loro figli. L’impegno assunto dall’assessore ai servizi sociali, Giovanni Di Bella, poche settimane dopo l’insediamento, trova riscontro con l’intesa raggiunta con una società di basket. In occasione della “Festa di Natale” organizzata dal centro Minibasket denominato “Svincolatini Milazzo”, svoltasi nella palestra del liceo scientifico “Meucci”, è stato ufficializzato l’accordo con il Comune di Milazzo relativo alla segnalazione da parte dell’assessorato ai servizi sociali di quei bambini le cui famiglie versano in gravi difficoltà economiche e che non possono affrontare spese per far praticare sport ai propri figli. Il centro Minibasket gratuitamente garantirà le lezioni a questi bambini e darà loro anche l’abbigliamento sportivo.
    Alla cerimonia che ha sancito l’accordo sono intervenuti oltre all’assessore Di Bella, il sindaco Giovanni Formica e i dirigenti della società guidati dal presidente Riccardo Giambo e del-la quale fanno parte Saverio Maiorana e Danilo Scredi. L’incontro è stato anche l’oc-casione per la consegna al centro Minibasket da parte di un privato di un defibrillatore obbligatorio in tutte le società sportive dal 1 Gennaio 2016, rendendo così la struttura Cardio-protetta.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.