Bocciata la ricapitalizzazione di Riscossione Sicilia, a rischio 800 dipendenti

    Bocciata la ricapitalizzazione di Riscossione Sicilia, a rischio 800 dipendenti

    PALERMO – “Bocciando l’art.3 del Disegno di Legge n.1108, il Parlamento, ricorrendo al voto segreto, ha messo sulla strada gli oltre 800 lavoratori di Riscossione Sicilia”. Lo dichiara l’On. Vincenzo Vinciullo, Presidente della Commissione ‘Bilancio e Programmazione’ all’ARS, relatore della proposta di ricapitalizzazione della società. Per Vinciullo, il provvedimento “era necessario al fine di consentire il rispristino del capitale sociale della società Riscossione Sicilia, che risulta eroso totalmente dalle perdite con un patrimonio netto al 30 settembre 2015 in perdita di 2.384.968,00 euro”.
    “La spesa di 2 milioni e mezzo di euro per la ricapitalizzazione della società era necessaria per impedire di portare i libri contabili in tribunale e consentire così di superare questa passività, che al 31 dicembre 2015, pur non potendosi stimare con assoluta certezza, sarà di sicuro superiore ai 3 milioni di euro” continua il deputato Ncd. “Occorre adesso – ha concluso Vinciullo – trovare soluzioni certe per evitare il licenziamento dei lavoratori e bisogna cominciare a discutere anche con Equitalia, perché un patrimonio così importante di uomini, di capacità e di competenze non può essere perduto e, nello stesso tempo, non possono essere lasciati nel baratro della disoccupazione oltre 800 lavoratori”.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.