Capodanno a Messina, il programma della festa in piazza Duomo

    Capodanno a Messina, il programma della festa in piazza Duomo

    MESSINA – “Capodanno di Messina”, l’evento patrocinato dal Comune e organizzato dall’assessorato alla Cultura, in collaborazione con la Confcommercio e la IV Circoscrizione prenderà il via domani sera, giovedì 31, a piazza Duomo, alle ore 00.30. Ad esibirsi saranno tre formazioni siciliane: il trio “Io mammete e tu” che spazierà dallo swing al pop coinvolgendo il pubblico con medley anni ’70 e ’80; seguiranno le voci delle “Glorius” che si fonderanno con il rhytm e blues di “Johnny bellebambine”, band che si ispira alle travolgenti musiche dei blues brothers; ed infine Dj set per ballare in piazza sino all’alba. Sempre domani, e a partire dalle 00.30, la Galleria Vittorio Emanuele sarà animata dalla musica del gruppo “Penny Wise”. Anche la II e la V Circoscrizione hanno organizzato delle manifestazioni musicali; in particolare per la II municipalità, sabato 2 gennaio 2016, al villaggio Unrra, “Note Colorate”, concerto di voci bianche e giovanili; domenica 3, a Santa Lucia sopra Contesse, concerto dell’Accademia Syntagma Musicum, che si terrà all’interno del presepe vivente nella villetta L. Crespi; lunedì 4, a San Filippo superiore, e martedì 5 a San Filippo inferiore, il coro di voci bianche e giovanili “Note Colorate”; martedì 5 e mercoledì 6, a Forte Ogliastri, organizzato dalla V Circoscrizione, si svolgerà l’evento “Insieme a Forte Ogliastri”; e mercoledì 6, a Villa Cianciafara, il concerto dell’Associazione “Sicilia e Dintorni” per festeggiare l’Epifania. Infine la Biblioteca Comunale e l’Archivio Storico hanno organizzato per martedì 5, alle ore 17, nella saletta 70 posti, al piano terra del Palacultura, “Il Natale nella tradizione Peloritane: tra il sacro e il profano” in collaborazione col Museo Cultura e musica Popolare dei Peloritani, interverrà l’etnomusicologo Mario Sarica, e parteciperà il suonatore di zampogna a paro Salvatore Vinci.

    Condividi:
    Giornalista professionista da marzo 2015, dal 2007 giornalista pubblicista. Avevo 20 anni la prima volta che ho messo piede in una redazione e non ne sono più uscita: ho iniziato a fare questo mestiere per caso e lo svolgo da un decennio, approfondendo l’esperienza e gli insegnamenti acquisiti “sul campo” con una laurea triennale in Tecnologie della comunicazione, all’Università di Messina nel 2007, e con la specialistica in Editoria, media e giornalismo a Urbino nel 2015. Ho una formazione e una esperienza “multimediale”: tv, radio, carta stampata, web. Ho curato, e curo tutt’ora, articoli, notiziari, approfondimenti, interviste, reportage, programmi e rubriche anche di respiro nazionale e internazionale. Conduco anche manifestazioni ed eventi di vario genere. Ho partecipato a numerosi scambi giovanili e workshop su vari temi (economico-sociali-istituzionali), in Italia e all’estero, mi piace conoscere sempre cose e persone nuove, non mi stanco mai di imparare. Mi occupo anche di politiche giovanili, progettazione europea, sviluppo valorizzazione e promozione del territorio, cultura, turismo, tradizioni popolari e iniziative legate al mondo rurale. Sono impegnata nel sociale e presiedo un’associazione culturale. Se potessi, vivrei viaggiando. Fin dall’inizio di questa avventura, sono la responsabile del progetto editoriale Anni60news.com.