Sant’Agata, si arricchisce l’offerta didattica dell’Istituto Zito

    Sant’Agata, si arricchisce l’offerta didattica dell’Istituto Zito

    SANT’AGATA MILITELLO – Si arricchisce l’offerta formativa della Scuola Primaria – ospitata all’interno della struttura gestita dalle suore di Maria Ausiliatrice – “Vincenzo e Francesco Zito” di Sant’Agata Militello che, nella sua mission didattica, offre un servizio educativo e culturale fondato sulla pedagogia di don Bosco, ovvero, il sistema Preventivo che ha come obiettivo principale lo sviluppo graduale ed integrale della personalità del bambino. “La formazione del bambino è garantita dall’uso di metodologie didattiche di tipo laboratoriale e cooperativo che sviluppano le potenzialità di ogni singolo bambino, la motivazione all’apprendimento e lo sviluppo di efficaci dinamiche relazionali“, afferma la direttrice dell’Istituto Suor Valeria Marotta.
    Per conoscere meglio i servizi, la struttura, l’impostazione e la valenza della scelta da parte dei genitori, abbiamo rivolto qualche domanda alla direttrice;

    Suor Valeria, perchè scegliere la vostra scuola?

    – La nostra è una scuola Salesiana attenta alla formazione della coscienza, alla solidarietà, all’interculturalità e ,come diceva don Bosco, alla formazione di “Buoni Cristiani e onesti Cittadini”; ci avvaliamo della collaborazione di Educatori e Docenti che sono estremamente attenti ai singoli bisogni educativi degli alunni che si formano e crescono in un clima familiare grazie al Sistema Preventivo indicato da San Giovanni Bosco. Il tutto viene arricchito dalla collaborazione con le famiglie attraverso periodici incontri pianificati. Su tutto, desidero segnalare anche la programmazione dei piani di recupero e/o potenziamento creati attraverso percorsi personalizzati ed individualizzati.

    Come verranno accolti i bambini e quale il loro impatto a scuola?

    Saranno accolti in aule capienti e luminose; disponiamo di innovative e tecnologiche aule multimediali, di una sala auditorium/teatro Chiesa, del Palazzetto dello Sport oltre ad ampi spazi all’aperto attrezzati per il gioco.
    Nel corso dell’anno, inoltre, saranno molti i momenti dedicati all’interazione dei bambini con l’esterno e al mantenimento del rapporto con la famiglia anche dall’ambiente scolastico; abbiamo quindi ideato la Festa dei nonni, nel solco dell atradzione abbimao deciso di mantenere ed implementare la Festa di San Martino, la Festa di Natale, quella di don Bosco, la celebrazione di Maria Ausiliatrice e la Festa della riconoscenza.

    locandina don bosco

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.