Barcellona: carenza di medici in Urologia, sospesi i ricorvi

    Barcellona: carenza di medici in Urologia, sospesi i ricorvi

    Il responsabile dell’unità operativa di urologia del presidio ospedaliero di BarcellonaPozzo di Gotto è in malattia ed i pazienti ai quali da qualche giorno sono garantite esclusivamente le consulenze senza la possibilità di accedere ai ricoveri, sono penalizzati.
    “Sarebbe auspicabile – ha affermato il responsabile aziendale della Uil Medici, Paolo Calabrò – che presso l’Urologia venisse nominato un sostituto anche a scavalco, in attesa del rientro del responsabile in atto in stato di malattia, così da riprendere la normale attività. Il nuovo direttore sanitario ha già preso conoscenza delle difficoltà esistenti, e,per quanto di propria competenza, sta cercando di mettere chiarezza. Il dottore Paolo Cardia sta dimostrando capacità di ascolto e voglia di conoscenza delle problematiche esistenti ed inerenti il Cutroni Zodda di Barcellona. Certamente le difficoltà ci sono, ma bisogna pur dire che le prime decisioni sono state dettate da ragionevolezza e collaborazione. Importante è stata la conferma di un’autonomia gestionale amministrativa con protocollo del P.O. di Barcellona. Spiace constatare che se nelle altre città sedi di ospedale, le amministrazioni prendono inziative per difendere un presidio cosi importante per la salute dei cittadini, a Barcellona si tace e le attenzioni per ora sono rivolte all’imminente carnevale”.

    Condividi: