Basket, si scrive C Silver, si legge Costa d’Orlando

    Basket, si scrive C Silver, si legge Costa d’Orlando

    Capo d’Orlando – L’Irritec Costa d’Orlando vince anche a Licata e si conferma potenza inarrestabile nel torneo di C Silver. I biancorossi hanno superato i padroni di casa della Studentesca per 71-92 nonostante una partenza lenta, raccogliendo la ventitreesima vittoria consecutiva di questa strabiliante stagione. Più forte di tutti e tutto, compresi acciacchi vari e squalifiche. Infatti coach Condello ha dovuto fare a meno di Sgrò e Antinori, infortunati, e dello squalificato Griffin. Partenza lenta per la Costa che fatica molto in attacco ad inizio gara. Il lungo viaggio e l’imprecisione dei biancorossi permettono ai padroni di casa di condurre per 18-13 dopo il primo quarto. Prese le misure, i paladini escono fuori durante la seconda frazione di gioco. Fazio e compagni ritrovano fluidità in attacco, segnando addirittura 31 punti nel quarto e andando all’intervallo lungo in vantaggio 40-44. Dopo un primo tempo difficile, nella ripresa gli ospiti fanno valere la legge del più forte. Licata prova a reggere l’urto con l’ottimo Caiola E. ma l’ondata biancorossa travolge i padroni di casa: dopo tre quarti il tabellone recita 51-73 per i messinesi. Nell’ultimo quarto la capolista amministra il vantaggio con ampie rotazioni e porta a casa la vittoria consecutiva numero 23 di un torneo fin qui dominato col punteggio di 71-92. Con il primo posto già assicurato, l’obiettivo per la squadra di coach Condello diventa mantenere l’imbattibilità in regular season. La compagine del presidente Giuffrè pensa così già a sabato, quando a Capo d’Orlando arriverà Gravina.
    Studentesca Licata-Irritec Costa d’Orlando 71-92
    Parziali: 18-13; 40-44; 51-73; 71-92.
    Studentesca Licata: Caiola E. 23, Stanic 15, Kasamba 12, Caiola G. 5, Falanga 7, Savoca 3, Magro 5, Spampinato 1, Colica, Carità. Coach: Dario Provenzani.
    Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto, Marinello 14, Sgrò ne, Manfrè 7, Strati 6, Bowman 17, Gambardella 5, Munastra 17, Antinori ne, Fazio 9, Caronna 17. Coach: Giuseppe Condello.
    Arbitri: Andrea Castorina di Giarre e Alvin Perrone di Catania.
    A commentare l’ultimo successo e le prossime tappe di regular season ci ha pensato l’ala Federico Manfrè: «L’inizio gara a Licata non è stato semplice. Siamo arrivati un po’ stanchi dal lungo viaggio ma nonostante tutto ci siamo ripresi bene dopo un primo quarto sottotono e abbiamo meritatamente vinto la partita. Spesso quest’anno coach Condello ha dato grande fiducia alla panchina, chiedendoci di essere aggressivi, duri e di avere una mentalità vincente. Se abbiamo raggiunto questi risultati è perché tutti seguiamo gli stessi principi. Siamo già matematicamente primi in campionato ma a tutti piace vincere e noi vogliamo continuare a farlo a partire dalla prossima gara contro Gravina».

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.