Procedura di decadenza, per Befumo e Maniaci “Il voto segreto una forzatura”

    Procedura di decadenza, per Befumo e Maniaci “Il voto segreto una forzatura”

    Nella foto Palazzo Crispi, sede del comune di Sant'Agata Militello

    Sulla procedura di decadenza avviata dal Presidente del Consiglio Comunale di Sant’Agata Militello, intervengono Achille Befumo e Calogero Maniaci la cui posizione verrà sottoposta a votazione, a scrutinio segreto, nella prossima seduta consiliare:
    “Apprendiamo dalla stampa che si paventerebbe l’ipotesi del voto
    segreto per la delibera di decadenza dal consiglio comunale – affermano Befumo e Maniaci in una nota congiunta – Riteniamo che tale tipologia di voto non sia prevista dai Regolamenti comunali e non sia attuabile in questo caso. Cio’ rappresenterebbe
    l’ennesima forzatura di un procedimento che ha già evidenziato
    numerose lacune ed omissioni nonchè il celato tentativo di avviare
    giochi di palazzo per la prossima campagna elettorale. Confidiamo
    sereni che ci sia da parte di tutte le componenti il doveroso rispetto
    delle regole e delle norme di legge previste”.

    Condividi: