Ma quanto è bravo Milenko Tepic, 30 anni d’autore

    Ma quanto è bravo Milenko Tepic, 30 anni d’autore

    “Se rinasco… rinasco Milenko Tepic”. milenkoQuesto il commento a caldo del ds Giuseppe Sindoni ad omaggiare il polivalente serbo che ha blindato nel finale lo strameritato successo della Betaland a Desio contro Cantù, terzo esterno, secondo consecutivo, terza vittoria nelle ultime quattro gare che vale la quarta posizione ex-aequo alla vigilia del match spareggio di domenica a mezzogiorno contro Brescia alle idi di marzo. Un bel modo dell’ex Pana di festeggiare in anticipo al trentello di anni compiuti oggi e per i paladini la conferma che il talento slavo, se in condizioni fisiche ottimali+ cosa non sempre accaduta di recente, può diventare il valore aggiunto nella volata play-off lunga dieci gare, insieme ad un Archie strepitoso nel perfect game orlandino fino all’intervallo lungo, mentre Mandrake Diener ha rimandato al 5 marzo la seconda tripla che gli consentirà di tagliare quota 600 in serie A.mandrake E fino alle 12 di domani 28 febbraio chiunque acquisterà dei tickets per assistere a Betaland Capo d’Orlando-Germani Brescia (PalaFantozzi, domenica 5 marzo ore 12.00) usufruirà del 20% di sconto sul prezzo del tagliando. La sfida con con la Leonessa potrebbe risultare oltremodo importante per la corsa ai playoff. I lombardi sono stati battuti dalla Betaland a domicilio, ma sono distanti solo due punti in classifica. Il costante apporto del pubblico del PalaFantozzi alla causa orlandina meritava un riconoscimento soprattutto in questa fase della stagione dove rischia di essere una delle variabili più rilevanti. La promozione sarà valida su tutti i ticket nella fascia oraria indicata presso i punti vendita Ticketone e attraverso i circuiti online www.ticketando.it e www.ticketone.it. Intanto proprio Brescia valuta l’ipotesi Marco Laganà (Riccardo Sbezzi) per allungare le rotazioni sul perimetro, aggiungendo un esterno da mettere alle spalle di Luca Vitali dopo la partenza di Marco Passera. L’esterno del 1993, che ha trovato poco spazio a Reggio Calabria (4.0ppg e 1.2apg in 14.8mpg) dove era approdato a gennaio dopo la transazione con Cantù, potrebbe arrivare con un accordo fino al 30 giugno a patto che l’operazione sia chiusa entro le 11 di martedì che è il termine per i tesseramenti di tutti i giocatori che hanno iniziato la stagione con lo status da professionisti, compresi quelli che sono scesi in A2 o hanno firmato all’esterno. I club di serie A potranno tesserare giocatori che militano nei campionati dilettantistici fino alle 11 del 31 marzo, mentre i giocatori provenienti dall’estero saranno tesserabili fino alle 11 del secondo giorno antecedente dei quarti di finale playoff. Invece Cantù attende entro domattina la risposta di Carlo Recalcati (Fiorenzo Storelli), candidato principale alla guida tecnica del club neoabbinato Mia dopo la sconfitta interna contro Capo d’Orlando. La società lombarda, che tramite il presidente Irina Gerasimenko aveva già invitato l’ex c.t. azzurro ad assistere agli allenamenti nell’ultimo mese, ha formulato una proposta ufficiale al 71enne tecnico. Gli scogli da superare riguardano la durata dell’accordo, con il club che non vuole impegnarsi oltre il 30 giugno rispetto alla richiesta di un contratto anche per il 2017-18, e la riserva del coach circa la possibilità di tornare in panchina e specialmente con la squadra della sua città dove era già stato dal 1984 al 1990. Al momento attuale non c’è ancora stata l’ufficializzazione dell’esonero di Kyrll Bolshakov, ma sembra comunque scontato che il coach ucraino abbia chiuso il suo percorso da head coach a Cantù, pur rimanendo a far parte dello staff tecnico del club. Se Recalcati dovesse declinare l’offerta, la proprietà sembra decisa ad affidarsi a un tecnico italiano dopo l’esito negativo delle piste straniere Bazarevich, Kurtinaitis e Bolshakov. Il mercato dei free agent con trascorsi in serie A offre Luca Banchi (MVP), Marco Crespi (Octagon Europe) e Luca Bechi (Tangram Sports); altra ipotesi al vaglio potrebbe essere quella della promozione dell’attuale assistente Marco Sodini (SportLab Agency) integrando lo staff con un altro vice allenatore.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.