A Collesano il corso teorico e pratico per la potatura dell’Ulivo; in...

    A Collesano il corso teorico e pratico per la potatura dell’Ulivo; in arrivo anche sui Nebrodi

    In foto, da sinistra: Antonio Tommasi, Sebastiano Todero, Antonello Vara, Mario Liberto e Francesco Bruscato

    REDAZIONE – Si è svolto nei giorni scorsi a Collesano, in provincia di Palermo, il corso teorico e pratico per la potatura dell’Ulivo a vaso policonico con una conduzione semplificata e sicura. L’evento, giunto alla sua seconda edizione, è stato organizzato dall’ANAS – Associazione Nazionale di Azione Sociale – di Collesano in collaborazione di Sicilia Agricoltura, Arga Sicilia testata giornalistica del mondo agricolo e rurale, con il patrocinio dell’Assessorato delle risorse agricole e alimentari e il CRA, Consiglio per la sperimentazione in agricoltura. Circa trecento sono state le domande pervenute per la partecipazione al corso che, però, ne ha potuto soddisfare solo 45. Docenti del corso sono stati Francesco Bruscato, perito agrario impiegato presso Uia, pioniere della potatura dell’Ulivo a vaso policonico in campo internazionale e membro della commissione del concorso nazionale “Forbici d’Oro”, a cui partecipano i primi tre classificati in campo regionale come migliori portatori; Mario Liberto, agronomo e giornalista, mentre, in rappresentanza dei Nebrodi c’era Sebastiano Todero presidente provinciale Anas Messina, appassionato ed esperto di potatura delle drupacee, pomacee e frutticoltura che da circa 15 anni pratica la potatura dell’Ulivo a vaso policonico. “La figura del potatore riveste un ruolo importante nella filiera olivicola perché dalla sua bravura dipenderà lo sviluppo della pianta e quindi la produzione della stessa; molti tagliano e pochi potano”, sostiene il presidente Todero che ha già preso accordi col corpo docente per proporre, anche sui Nebrodi, un incontro sulla prevenzione degli incidenti in agricoltura. Prossimi appuntamenti saranno con il Potaday, un giorno dedicato al recupero delle piante in terreni confiscati alla mafia e la forbice d’oro, concorso nazionale di potatura.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.