Basket, Nuova Agatirno rimandata ai play-out, Costa a maggio

    Basket, Nuova Agatirno rimandata ai play-out, Costa a maggio

    La Nuova Agatirno esce sconfitta dalla fondamentale sfida in ottica salvezza sul campo della F.P. Sport alla palestra Ritiro di Messina. I ragazzi di coach Silva chiudono dunque la stagione regolare di Serie C Silver all’11° posto e disputeranno i playout col miglior piazzamento contro il Basket School Messina. Gara 1 ed eventuale gara 3 si terranno dunque al PalaFantozzi.
    F.P. Sport – Nuova Agatirno 70-56 (16-13; 34-27; 52-39)
    F.P. Sport: Faye ne, Ponzo, Schillaci 4, Cavalieri 9, Tunovic 13, Casile, Occhilo ne, Salvatico 19, Lombardo ne, Magistro ne, Mantineo ne, Cadwell 25. All.: Paladina.
    Nuova Agatirno: Zanatta, Hill 8, Caula 4, Egwoh ne, Donda 7, Galipò Giorgio 19, Galipò Giancarlo ne, Pavicevic 6, Carlo Stella ne, Giglia ne, Stolic ne, Winford 12. All.: Silva Suarez.
    I messinesi partono subito bene, portandosi sul 10-0 in avvio. I paladini provano a rispondere con un controparziale e si portano fino al -3 in chiusura di primo quarto (16-13). I padroni di casa, guidati da Salvatico, tornano sul +6 (23-17), ma la Nuova Agatirno riesce ad accorciare fino al -4. È evidente la tensione per gli orlandini, consapevoli dell’importanza della partita: gli errori al tiro si susseguono, la squadra di Silva non riesce mai ad andare avanti e l’F.P. allunga ancora. Nell’ultimo quarto, con un parziale di 0-6, la Nuova Agatirno ricuce fino al -9, ma il fallo antisportivo fischiato a Pavicevic interrompe la rimonta orlandina, con i messinesi che chiudono la gara sul 70-56, mandando l’Agatirno ai playout.
    Invece si conclude con una reboante vittoria per 128-76 sul Cus Catania Basket la splendida stagione dell’Irritec Costa d’Orlando, che chiude al primo posto la regular season di C Silver con il lusinghiero record di 25-1. L’ultima uscita davanti al pubblico amico è stata una vera festa per gli uomini del presidente Giuffrè, che hanno condotto il match sin dal principio senza alcuna difficoltà al cospetto dei volenterosi catanesi, già retrocessi. Poco da dire sull’incontro, con tanto spazio per tutti e belle prove dei più giovani come Ferrarotto e Gambardella, che hanno dimostrato di avere un roseo futuro davanti. Buono l’impatto di Bjegovic, alla prima in casa con la canotta della Costa, mentre si è meritato il boato del pubblico Bowman, che ha giocato l’ultima partita in biancorosso dopo una stagione a dir poco strepitosa. Adesso la squadra di coach Condello, che in settimana dovrebbe annunciare il nuovo straniero comunitario, si concederà qualche giorno di pausa prima di riprendere gli allenamento in vista della fase nazionale, che scatterà a maggio.festa costa
    Irritec Costa d’Orlando-Cus Catania Basket 128-76
    Parziali: 35-13; 61-26; 94-52; 128-76.
    Irritec Costa d’Orlando: Ferrarotto 16, Marinello 3, Sgrò 4, Manfrè 14, Strati 5, Bowman 25, Gambardella 20, Munastra 4, Antinori ne, Fazio, Caronna 18, Bjegovic 19. Coach: Giuseppe Condello.
    Cus Catania Basket: Cicero Domina 7, Vitale 24, Vasta, Matarazzo 2, Messina 8, Fichera 1, Caltabiano 34. Coach: Carlo Vaccino.
    Arbitri: Carlo D’Amore di Messina e Massimiliano Lucifero di Milazzo.

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.