La Betaland ospita gli studenti orlandini per lanciare l’iniziativa Dream Big

    La Betaland ospita gli studenti orlandini per lanciare l’iniziativa Dream Big

    Gli studenti delle scuole di Capo d’Orlando incontreranno domani mattina i campioni della Betaland durante l’allenamento mattutino al PalaFantozzi dalle ore 10:00 alle ore 12:00. I ragazzi saranno presenti grazie all’iniziativa “Dream Big”, che consentirà agli studenti dai 7 ai 18 anni di assistere alle ultime e decisive quattro gare casalinghe di Lega Basket Serie A dell’Orlandina, contro formazioni di altissimo livello, all’accessibile prezzo di €20, diventando in tal modo parte fondamentale del sogno di raggiungere i play-off della Betaland Capo d’Orlando. Durante l’incontro di domattina il club porterà la testimonianza diretta del progetto Orlandina, che rappresenta appieno i valori propri delle nuove generazioni come ambizione, costanza, impegno, organizzazione e volontà. Ogni giovane ha l’obbligo di essere ambizioso, credendo nei propri sogni, non abbandonandoli alle prime difficoltà. L’Orlandina Basket, che milita per il terzo anno consecutivo in Serie A e lotta per raggiungere i playoff scudetto, non può che essere un esempio calzante. Non sarai presente all’evento di domani mattina? Non preoccuparti, potrai acquistare la tua Dream Big Card nelle giornate di mercoledì e venerdì dalle 15:00 alle 17:30 all’Orlandina Store, sito all’interno del PalaFantozzi o prenotandole all’indirizzo mail marketing@orlandinabasket.it logo
    La Dream Big Card (20 euro) prevede l’ingresso al PalaFantozzi per:
    • Betaland Capo d’Orlando – Pasta Reggia Caserta (8° Giornata Ritorno 19/03/2017 ore 18:15)
    • Betaland Capo d’Orlando – Grissin Bon Reggio Emilia (10° Giornata Ritorno 02/04/2017 ore 18:15)
    • Betaland Capo d’Orlando – Sidigas Avellino (13° Giornata Ritorno 23/04/2017 ore 18:15)
    • Betaland Capo d’Orlando – Consultinvest Pesaro (15° Giornata Ritorno 07/05/2017 ore 18:15)

    Condividi:
    claudio.argiri (at) anni60news.com Direttore per amicizia con un contratto a vita fino a prova contraria, cerco di meritarmi il posto mettendoci un pizzico di bravura, serietà e tanta passione che mi derivano da oltre 20 anni di onorata carriera molto part time avendo, per fortuna e capacità, anche un altro impiego. Modestia a parte, il curriculum non è niente male, spaziando tra quotidiani, settimanali e chi più ne ha più ne metta, e va al di là dello sport che seguo da quando sono nato. Qui ci sto bene, per cui penso proprio che ci starò fino alla pensione, convinto che il progetto è molto valido e continueremo a raccogliere frutti sempre più copiosi. Nell'attesa Direttissima 60 che mi pregio di condurre sta diventando quasi maggiorenne e regala ogni qualvolta gioca le emozioni dell'Orlandina basket, e non solo. Da quest'anno conduco anche il contenitore del venerdi "Un calcio alla palla", storie, curiosità ed aneddoti del mondo pallonaro e dello sport in genere.