Sant’Agata Militello, apprezzamento del sindaco ai sindacati per il sit-in sul lungomare

    Sant’Agata Militello, apprezzamento del sindaco ai sindacati per il sit-in sul lungomare

    SANT’AGATA MILITELLO – Il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, interviene nuovamente sulla “questione lungomare” e lo fa diramando una nota nella quale esprime “soddisfazione per l’iniziativa dei sindacati che hanno organizzato sabato mattina la mobilitazione che aggiunge una nuova voce al coro di rivendicazioni per la soluzione dell’annoso problema dell’erosione della costa”. Il primo cittadino santagatese è quindi intervenuto personalmente al Sit-in organizzato dai rappresentanti zonali delle sigle sindacali Cgil, Cisl e Uil, voluto da questi ultimi per sollecitare tutte le iniziative utili per la ricostruzione del muro di sostegno del tratto di strada crollato, a causa delle forti mareggiate, su Viale della Regione. In un primo momento, lo stesso sindaco, attraverso una replica affidata alle testate giornalistiche, aveva espresso il timore che l’occasione potesse essere “strumentalizzata politicamente, esattamente come accadde lo scorso 28 gennaio durante il consiglio comunale aperto sulla questione lungomare indetto nella Sala dei Principi del Castello Gallego con la presenza, tra gli altri, anche del Presidente della Regione Rosario Crocetta e del direttore regionale della Protezione civile Calogero Foti. Sottile ha operato la cronologia degli eventi fino a questo momento partendo dalle ultime notizie in merito, ovvero quelle relative ai lavori già finanziati per 2 milioni e 200 mila euro che dovrebbero essere avviati a breve. “Si attende il bando”, dice Carmelo Sottile, “mentre il decreto di finanziamento è stato già notificato il 9 marzo scorso e sono stati completati gli interventi urgenti di messa in sicurezza dell’area antistante la Caserma dei carabinieri ed il costruendo Commissariato della Polizia di Stato”. Il sindaco torna poi sulla manifestazione ideata dai sindacati definendola “utile perchè le Istituzioni preposte si attivino affinchè si possa avviare l’iter per un progetto di largo respiro che preveda il ripascimento di tutta la costa compresa tra Tusa e Gioiosa Marea”. “Il Genio civile intanto”, prosegue Sottile, “ha predisposto un primo progetto per il dragaggio dello specchio d’acqua dell’area portuale, così come previsto anche con i lavori di completamento del porto. La sabbia rimossa verrà distribuita sulla spiaggia per aumentarne la profondità e sostituire così i materiali che, proveniente dai fiumi, alimentava l’arenile con un ripascimento naturale”. Il sindaco, infine, non nasconde la sua amarezza per la scarsa partecipazione popolare che auspicava maggiore in termini di presenze “ma”, conclude, “ci sarà occasione di fare sentire tutti insieme la nostra voce quando, insieme agli altri Comuni interessati, chiederemo un grande intervento per risolvere il problema dell’erosione di tutta la costa”.

    Condividi:
    giuseppe.spignola (at) anni60news.com Giuseppe Spignola, giornalista, autore, speaker e conduttore radio/tv. Sono da sempre un grande appassionato di musica, media, giornalismo e comunicazione. Già dalla giovane età (sono nato nel luglio del 1975), ho cominciato a frequentare il mondo della radio e dei media in generale, seguendone costantemente l’evoluzione tecnologica, aggiornandomi e facendo diventare la mia passione un vero e proprio lavoro che svolgo da professionista ormai da oltre vent’anni di cui quasi dieci in forza al gruppo Radio Italia con esperienze di lavoro anche in ambito nazionale presso la sede centrale di Milano del Gruppo. Dal 2010 organico di Radio Italia Anni 60 (Eventi Srl); dal 2012 iscritto all’Albo Nazionale dei Giornalisti nell’elenco Pubblicisti, sono redattore di anni60news.com, collaboro con il Giornale di Sicilia e con alcune emittenti televisive. Nella mia attività, organizzo e presento eventi di informazione, intrattenimento e varietà; il mio primo amore però è la radio dove curo e conduco ogni giorno il programma Anni 60 Magazine che si occupa anche di rubriche e interviste che faccio a vari personaggi del mondo dello spettacolo, della cultura, della politica e della società. Sono un cultore della musica e dello stile di vita degli anni 80; amo i motori: in particolare la Vespa e le auto. Nel tempo libero viaggio, ascolto, osservo, scrivo, leggo.