Sant’Agata Militello, sit-in di CGIL CISL e UIL sul lungomare crollato

    Sant’Agata Militello, sit-in di CGIL CISL e UIL sul lungomare crollato

    SANT’AGATA MILITELLO – Non è stato molto partecipato il sit-in organizzato dai sindacati sul lungomare di Sant’Agata Militello. Poche persone, a parte gli “addetti ai lavori” hanno raccolto l’invito di Cgil, Cisl e Uil per sollecitare le istituzioni ad un intervento urgente per ripristinare l’importante arteria crollata a seguito dell’ultima mareggiata. Per i sindacati, “la mancata ultimazione dei lavori entro l’arrivo del prossimo autunno, vanificherebbe gli interventi già avviati e il problema, persistendo, continuerà a produrre disagi alla cittadinanza, oltre a costi aggiuntivi per le finanze pubbliche.” Secondo Cgil, Cisl e Uil, infatti, è “inevitabile la necessità di incrementare il finanziamento di circa 2 milioni di euro già ottenuto”, affermano Biagio Oriti, Basilio Caruso e Nunzio Musca; “altrimenti, qualora i lavori non fossero portati a compimento in maniera globale”, proseguono i sindacalisti “si metterebbe la città ancora una volta nella condizione di essere privata di questa vitale infrastruttura pregiudicando, inoltre, non solo lo svilupo turistico ma anche il mantenimento di quelle attività imprenditoriali – frutto di investimento di privati in quella zona – e che hanno già subìto notevoli disagi negli ultimi tre anni”. Tra gli altri, stamattina erano presenti il sindaco di Sant’Agata Militello Carmelo Sottile e il Presidente del Consiglio Comunale Antonio Scurria oltre ad alcuni rappresentanti del civico consesso santagatese e alcuni funzionari del’amministrazione comunale.

    sit in sant'agata

    Condividi: