Eolie, da giovedì pescatori in sciopero

    Eolie, da giovedì pescatori in sciopero

    I pescatori delle Eolie sono intenzionati a mantenere la promessa fatta e da giovedì 30 marzo sospenderanno ad oltranza la pesca. La protesta è stata decisa per chiedere gli interventi necessari a superare la crisi causata dai delfini che mangiano il loro pescato. “Bisogna intervenire subito perché non ce la facciamo più. Servono misure compensative per sostenere una categoria in estrema difficoltà”, dice Giuseppe Spinella, vicepresidente del consorzio dei pescatori delle Eolie Co.ge.pa che assieme al presidente Salvatore Rijtano ha annunciato lo stop.
    La protesta inizierà giovedì mattina con un’assemblea al Comune e proseguirà con il fermo delle attività fin quando non arriveranno soluzioni. “Porteremo anche le nostre famiglie al Municipio, manifesteremo in maniera pacifica, ma ferma”, dicono i pescatori. “Sia chiaro un aspetto: noi non abbiamo nulla contro i delfini. Sottolineiamo soltanto che c’è un problema e va risolto, anche dichiarando lo stato di calamità naturale”, precisa il presidente del consorzio Salvatore Rijtano.

    Condividi: